il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

PAGANI: la MENZOGNA e la VERITÀ

La redazione

 

dr. Massimo D'Onofrio - consigliere comunale di Pagani

PAGANI – Riceviamo, per vie non dirette, dal consigliere comunale di Pagani “Massimo D’Onofrio” ( in nome e per conto di Fratelli d’Italia e di Forza Italia) una lunga nota sulla realtà amministrativa che sta vivendo il Comune dell’Agro dopo le elezioni della scorsa primavera in  cui trionfò, per l’ennesima volta, l’on. Alberico Gambino (attuale consigliere regionale della Campania).

I veleni e le vendette intestine ormai non si contano più all’interno dell’amministrazione comunale paganese che pure, nel dopo elezioni, sembrava coesa e forte fino al punto da non far pesare più di tanto l’estromissione giudiziaria dalla “sua poltrona” di sindaco di Gambino; poi, invece, la cronaca recente ha dimostrato che è accaduto di tutto e di più e che la nomina di “sindaco f.f.” è risultata divisiva e non inclusiva.

Da qui lo sfogo del consigliere comunale di maggioranza D’Onofrio che al momento pubblichiamo con tutte le riserve del caso sul suo contenuto, riservandoci espressamente di riprendere l’analisi dei fatti di quel Comune che sembra, come d’incanto, ritornato ai tempi nefasti di “Linea d’ombra”.

 

==Dopo aver ascoltato e letto  le DELIRANTI affermazioni  tanto cattive quanto inconsistenti della facente funzioni, ci e’ venuta alla mente la leggende della MENZOGNA e della VERITÀ. Detta in SINTESI, la MENZOGNA e la VERITA’, in un giorno assolato d estate si incontrarono sulle rive di un lago. La VERITA’ era bella e vestita bene, la MENZOGNA un po’ più bruttina e vestita male. La VERITÀ  accettò l invito della MENZOGNA a fare il bagno in quelle acque limpide e fresche, seppur dubbiosa. Mentre facevano il bagno, la MENZOGNA scappò, indosso’ i vestiti della VERITA ed andò  girovagando per il mondo. La VERITÀ  nel frattempo rincorreva la MENZOGNA ma veniva guardata dai cittadini con disprezzo e rabbia perché NUDA. In difficoltà per la VERGOGNA di essere NUDA,  la VERITA’ si ritirò e scomparve mentre la MENZOGNA continuava a girare per il mondo con i vestiti della Verita’. A questo punto però, a nostro AVVISO e per ONESTÀ  INTELLETUALE, in disaccordo  con la fine della “leggenda”, e consapevoli che LA VERITÀ  deve sempre essere DETTA anche se NUDA e CRUDA, analizzeremo e chiariremo i alla CITTÀ  di PAGANI , tutte le MENZOGNE messe in essere dalla Sig.ra Sessa e dal suo gruppo destinati ormai a scomparire nel TOTALE ANONIMATO.

 

Avemmo preferito raccontare la VERITÀ  in un momento storico diverso, considerata l’EMERGENZA SANITARIA e SOCIO-ECONOMICA che stiamo vivendo ma non possiamo esimerci, dal rispondere all’ ultimo VILE ATTO, messo in essere dall’ ex f.f. che nel ridicolo tentativo di passare come VITTIMA e nel rilanciarsi nello SCENARIO POLITICO PAGANESE (con scarso appeal), lancia false accuse  verso CHI , ha condiviso con lei 20 anni di STORIA POLITICA.

 

PAGANI DEVE SAPERE.

-La scelta del vice sindaco fu un gesto di solidarietà politica al sindaco eletto Gambino che ci chiese, nelle more della definizione della vicenda incandidabilita’, di nominare una persona a termine, di sua fiducia. Dunque va chiarito che nessun MERITO fu riconosciuto alla Sessa ne qualcuno gli ha negato il ruolo di Presidente del consiglio perché nessuno glielo avrebbe mai proposto. Tra l’altro ricordiamo che il primo eletto in termini di consensi, e’ stato il consigliere Vincenzo D amato. Quindi MENTE anche su fatti palesi ed accertati.

 

Palazzo San Carlo, sede del Comune di Pagani (SA)

-Ci siamo allarmati allorquando abbiamo intercettato delle mail -da consulenti esterni – ancor prima del Decreto di Nomina fatto dalla ex f.f., condiviso in termini economici  vergognosamente da alcuni assessori, che telecomandavano il Sindaco in carica disponendo,  illegittimamente, ordini a dipendenti e funzionari con la complicità del sindaco ff. (anche questo e’ agli atti e dimostrabile in qualunque momento).

 

-Che abbiamo iniziato a metterla in discussione quando, il 31 dicembre 2019,  autonomamente e senza condividerla con la coalizione firmò una lettera scritta da altri, nella quale si attaccava violentemente la segretaria comunale (la dott.ssa Ivana Perongini, ndr !!) e alcuni dirigenti del comune. Di fatto creando una situazione di stallo ancor più grave di quella già presente. Ricordiamo che l’allora Assessore dr Cascone, dopo aver effettuato una riunione organizzativa con i dipendenti, in presenza delle Sindaco e di qualche altro Assessore, propose nella “discussa ” giunta  del 27/1/2020 una delibera che avrebbe (come dimostrato dai fatti) riportato tutto alla normalità e che scatenò la furia dell’ex Assessore Cafisi e del compagno di merenda che portò alle dimissioni l’Ass. Cafisi che non lesino’ di sputare accuse false nei confronti di consiglieri comunali ed assessori che avrebbero perpetrato pressioni ed ingerenze.(smentita clamorosamente dalla lettera delle Segretaria Comunale presente all’ incontro).

 

-la Città deve sapere che abbiamo contrastato la Sindaca ff  -quando a tutti i costi- voleva attivare dei tirocini formativi all’Aspa, senza copertura finanziaria, cosi come denunciato dai revisori dei conti e dei membri del CDA alla cui Presidenza c’ era l’arch. Sicignano Aniello, eccellenti professionisti paganesi che per l’accanimento della Sessa e dei Dirigenti ASPA  furono costretti a dimettersi in modo irrevocabile. (lettere di diffida e dimissioni agli atti e verificabili)

 

-I Paganesi devono sapere che tra i partecipanti al bando per i tirocini, che noi abbiamo fermato, c’erano figli e parenti di assessori e amici della Sessa che insieme a lei abbiamo allontanato. In particolare c’ era la partecipazione del figlio dell’ allora ex Assessore alle Partecipate. Ribadiamo l’assoluta legittimità della partecipazione ma l’etica morale quantomeno e’ messa in discussione.(elenco dei partecipanti ai tirocini formativi)

 

-la Città deve sapere che la Sessa è una bugiarda perché non ha mai pensato alla città ma solo ai suoi interessi elettorali tanto che aveva già manifestato la velleità di candidarsi a sindaco e pensava di arrivarci con il colpo di scena delle dimissioni vittimistiche senza calcolare lo spostamento della data legata all’ Emergenza Sanitaria.

Dimostrando in piena Emergenza, di CRISTALLIZZARE in modo IRRESPONSABILE le sue dimissioni avvenute l’ 8 Marzo del c.a.

 

-la gente deve sapere che -già a dicembre- minacciava di dimettersi e ci vergognammo per lei quando nella penultima riunione di Maggioranza, il suo mentore prese la parola ed oltre ad esprimersi con terminologia cafona e poco opportuna nei confronti dei Dirigenti ASPA, invitò  la Sig.ra Sessa a dimettersi, dimostrando di fatto di essere il BURATTINAIO della F.F. che dopo poco, rese il senso di SE.

 

-Pagani deve sapere che abbiamo dovuto bloccare il trasferimento della Tari all’Aspa quando ci siamo insospettiti rispetto alla partecipazione alla gara di una sola ditta, tale EFFETTO DOMINO, tra l’altro vicina agli attuali nuovi amici di cordata della Sessa, ed ancora più vicini al d.t. della partecipata in esame. ( non bastavano gli affidamenti diretti dell’ Aspa a società capeggiate da amici politici e non del d.t.) (dimostrabili facilmente con atti)

 

-Pagani deve sapere che la Sessa, oggi e’ supportata da gruppi politici che hanno supportato Bottone alle scorse elezioni, gli stessi attraverso cui, nel 2018, diede vita all’ ASPA per un accordo politico tra Bottone e PD. (Storia facilmente verificabile). Gli stessi che l’ex f.f. ha “smerdato”, scusate il francesismo, a più riprese sui giornali ed in TV, dimostrando di avere COERENZA 0 e CREDIBILITÀ  ancor MENO.

 

Infine convinti  che la lettera della Sessa sia l’ ultima boccata di ossigeno, di una vita politico-amministrativa ormai compromessa, le auguriamo il meglio per questa sua “ipotetica” candidatura a capo di civiche di centro sinistra e ribadiamo la volontà dei Partiti di cdx e delle civiche ad esso collegate, di cercare un candidato che faccia da sintesi, ove possibile, con tutte le forze di cdx presenti sul Territorio.

 

Firmato

Fratelli d’ Italia

Forza Italia

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.