il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Decima edizione del censimento :«I Luoghi del Cuore», organizzato dalla Fondazione Fai, il Fondo ambiente italiano , patrocinata dal Ministero per i Beni e le attività culturali. Si potrà votare per un progetto di recupero, fino al 15 dicembre 2020, i luoghi che si amano di più e che si vorrebbe tutelare e valorizzare. Due temi: località di montagna sopra i 600 metri e della salute.

 

Roma , 7 maggio 2020 -  Piccole e grandi bellezze da non dimenticare ,al via da  ieri , la decima edizione del nuovo censimento «I Luoghi del Cuore», quest’anno comprende due categorie i luoghi storici della salutel’Italia sopra i 600 metri,organizzato dal Fai, il Fondo ambiente italiano ,una fondazione  sorta nel 1975 , senza scopo di lucro,  con l’intento di agire per la tutela, la salvaguardia e valorizzazione del patrimonio artistico e naturale, Presidente l’archeologo Prof. Andrea Carandini . L’obiettivo di offrire un’occasione di rinascita al  “luogo del cuore». L’iniziativa del FAI è patrocinata dal ministero per i Beni e le attività culturali.  Fino al prossimo 15 dicembre 2020 si potrà votare i luoghi che si amano di più e che si vorrebbe tutelare e valorizzare, www.iluoghidelcuore.it .  «Quest’anno il censimento si arricchisce di due classifiche speciali. La prima dedicata all’“Italia sopra i 600 metri”, cioè a luoghi che appartengono alle aree interne montane del Paese, di cui la Fondazione si sta occupando anche attraverso il Progetto Alpe e che coprono da sole il 54% del territorio nazionale. La seconda è relativa ai “Luoghi storici della salute”,  che oggi, a fronte dell’emergenza sanitaria, sono divenuti valorosi presidi a tutela di tutti noi; luoghi che raccontano quanto il benessere di corpo e mente abbia radici antiche nel nostro Paese e una tradizione secolare che spazia dalle terme romane alle farmacie storiche, dagli ospedali nati nel Rinascimento ai padiglioni di fine 800 e inizio Novecento, oggi più che mai in funzione grazie all’instancabile prodigarsi dei medici e del personale paramedico per far fronte all’epidemia».“Ogni metro quadrato dell’Italia è un metro di ricchezza”. Così ha spiegato il Presidente del FAI Andrea Carandini ,  in occasione della presentazione della X edizione di “I Luoghi del cuore”, ricordando che “il FAI nel tempo ha salvato 60 monumenti.”I luoghi più votati verranno premiati, a fronte della presentazione di un progetto concreto: 50.000 euro, 40.000 euro e 30.000 euro saranno assegnati rispettivamente al primo, secondo e terzo classificato, mentre il luogo più votato via web diventerà protagonista di un video, storytelling o promozionale, realizzato a cura della Fondazione. Per i vincitori delle due classifiche speciali sono in palio complessivamente 20.000 euro. FAI  dopo la pubblicazione dei risultati, lancerà inoltre il consueto bando per la selezione degli interventi in base al quale tutti i proprietari (pubblici o non profit) e i portatori di interesse dei luoghi che hanno ottenuto almeno 2.000 voti potranno presentare alla Fondazione una richiesta di restauro, valorizzazione o istruttoria sulla base di specifici progetti d’azione.L’Italia è costellata di luoghi unici, speciali e legati alla nostra identità e ai nostri ricordi. Piccoli o grandi, famosi o sconosciuti, vederli in stato di degrado o di abbandono, senza le cure necessarie né l’adeguata valorizzazione, è un vero delitto. Chiunque può candidare il proprio luogo.Finora, il FAI ha sostenuto e promosso ben 119 progetti di recupero e valorizzazione di luoghi d’arte e di natura in 19 Regioni.

 

Dr. Pietro Cusati

(giurista – giornalista)

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.