il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Turismo: Provenza: ‘Ennesima occasione persa per rilanciare il Cilento’

La redazione

Luciano Provenza, avvocato - politico e presidente del "Salotto Gastronomico Salernitano"

SALERNO – Riceviamo e volentieri pubblichiamo una nota diffusa, via face book, dal mitico avvocato Luciano Provenza (personaggio molto noto a Salerno, non solo per il fatti di essere stato consigliere comunale piuttosto che per aver dato vita all’ambito salotto gastronomico che conta migliaia e migliaia di iscritti:

 

“”Chi come me da mezzo secolo si reca nel Cilento per godersi il mare è consapevole che
nei giorni feriali di giugno, luglio e settembre le spiagge non sono affollate, anzi sono semi deserte e di fatto non è possibile alcun assembramento. La “scellerata” decisione di assegnare anche i tratti di spiaggia libera ai titolari di lidi balneari impedisce di fatto alle famiglie di usufruire del mare, atteso che dovrebbero necessariamente pagare ombrellone e lettini. L’ampliamento delle concessioni in favore dei soliti noti difficilmente potrà essere revocata in futuro. Tanto premesso, sarebbe stato opportuno (FINALMENTE) che i comuni gestissero direttamente le spiagge libere, predisponendo postazioni limitate da nastri delimitatori e dotando le stesse di docce e servizi igienici. Come avviene in altre parti d’Italia stabilire un ticket d’ingresso di qualche euro a bagnante. Affidare la gestione delle spiagge a giovani del luogo assunti con contratti stagionali. In questo modo avremmo avuto spiagge libere da far invidia alla costa azzurra!
Invece ancora una volta si è fatto un regalo ai titolari degli stabilimenti balneari a danno di chi ama veramente il mare! PER LA PRIMA VOLTA DOPO TANTI ANNI NON MI RECHERO’ A PALINURO !
””

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.