il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

La Ministra per le politiche agricole, alimentari e forestali Teresa Bellanova: Tuteliamo i prodotti made in Italy.

Dr. Pietro Cusati

(giurista – giorn alista)

Da sinistra: Pierino Cusati (giornalista), Antonio D'Amato (vice sindaco Sassano), Tommaso Pellegrino (sindaco di Sassano e presidente del Parco Nazionale), Giovanni Rubino e la ministra Teresa Bellanova; sullo sfondo, dietro la ministra, il capitano dei Carabinieri Davide Acquaviva

Sassano (SA) 3 agosto  2020 – Il  Ministro per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Teresa Bellanova ha inaugurato nel centro storico di Sassano, la nuova Aula Consiliare, insieme a l’inviato di “Striscia la Notizia”, Vittorio Brumotti. “Sono emozionato oggi abbiamo mantenuto l’impegno assunto di ridare ai cittadini la loro casa, quella casa è l’aula consiliare. Dopo 20 anni abbiamo a Sassano, ha detto il Sindaco Tommaso Pellegrino, un Ministro dell’Agricoltura a cui mi lega un rapporto di stima, amicizia e gratitudine.  “Il Consiglio Comunale di Sassano  ha deliberato la benemerenza al Ministro Teresa Bellanova  intitolata a Paolo Borsellino. “Avere la capacità di mettere la legalità al centro della propria azione, come fa Tommaso Pellegrino, è un segno di grande coraggio. Dobbiamo destinare un miliardo di euro alla ristorazione attraverso un bonus di cinquemila euro a fondo perduto, molti non hanno riaperto ancora, dovranno utilizzare prodotti Made in Italy ma anche un investimento forte sulle imprese agricole». Le piccole e medie imprese soffrono e sono nella condizione di poter reggere. Ho fatto un appello alla grande distribuzione affinché non si mettano in vendita prodotti sottocosto perché se ripetutamente viene venduto un prodotto ad un prezzo inferiore al costo di produzione c’è qualcuno che quel risparmio lo sta pagando, lo paga l’imprenditore e lo pagano i lavoratori con le loro condizioni di lavoro. Con il Decreto Rilancio destiniamo 1 miliardo e 150 milioni di euro per l’agricoltura. Misure importanti, per garantire liquidità alle aziende, tutelare i lavoratori e la loro sicurezza e rilanciare il settore. La Ministra Bellanova ha poi difeso il provvedimento per la regolarizzazione del lavoro nero. «Questa norma non sarà mai un flop perché costruisce le condizioni per la giustizia sociale e consente di strappare i lavoratori da uno stato di invisibilità e da condizioni di lavoro vergognose. Chi ritiene che sia un flop vuol dire che ritiene non siano scandalosi i ghetti, la riduzione in schiavitù e gli abusi sessuali». La Ministra  Bellanova ha elogiato il Sindaco di Sassano Tommaso  Pellegrino e gli amministratori comunali di Sassano e  del Parco Nazionale del Cilento: «È opportuno riconoscere i grandi sforzi fatti dalle persone che hanno avuto a cuore il futuro di un’area molto ampia che deve essere sempre più fruibile». “Miglioriamo la capacità di raccolta delle acque e di gestione delle risorse idriche intercettando i fabbisogni del settore”. È stato approvato il bando di selezione per la progettazione integrata strategica di rilevanza nazionale a valore sul Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020 – Piano Operativo Agricoltura .”Interventi nel campo delle infrastrutture irrigue, bonifica idraulica, difesa delle esondazioni, bacini di accumulo e programmi collegati di assistenza tecnica e consulenza”, con una dotazione finanziaria di circa 12 milioni di euro, di cui l’80%, pari a 9,6 milioni di euro in quota Sud e il 20%, pari a 2,4 milioni di euro in quota Centro Nord. “Le risorse idriche rappresentano un tema centrale strettamente legato alla questione climatica, alle emergenze idrogeologiche e ai problemi connessi con la carenza d’acqua. La gestione sostenibile della risorsa idrica e l’adattamento del settore agricolo agli effetti dei cambiamenti climatici costituiscono un tema della nostra azione politica e per quel futuro verde, che tutti siamo impegnati a realizzare.” Ha dichiarato la Ministra Teresa Bellanova. “Con l’approvazione di questo bando sono state impegnate tutte le risorse dedicate all’irrigazione dal Programma Operativo Agricoltura, per migliorare la capacità di raccolta delle acque e di gestione delle risorse idriche, contribuendo alla mitigazione del rischio idrogeologico, sostenendo la competitività delle produzioni agricole e zootecniche nazionali e delle filiere, intercettando i fabbisogni del settore”.

La nuova aula consiliare del Comune di sassano vista dall'alto mentre parla la ministra Teresa Bellanova

L’Italia, primo produttore del mondo di vino, è l’unico Stato Membro dell’UE che ha reso operativo il registro telematico del vino, uno strumento fondamentale   per gli operatori economici e per i report di settore. Attività ancora più rilevante soprattutto in questa fase, caratterizzata dall’entrata a regime delle misure intese a fronteggiare gli squilibri sul mercato dei prodotti vitivinicoli, già in essere o attesi, a motivo delle misure restrittive adottate in tutto il mondo contro l’emergenza epidemiologica da COVID-19. “Ci stiamo avviando verso la stagione più importante per il settore vitivinicolo: la vendemmia. Abbiamo attraversato una fase emergenziale molto difficile in cui tutti i settori produttivi, e in particolare quello del vino, hanno subito un duro colpo. Adesso è il momento di reagire e ripartire più forti e coesi di prima. E’ mia intenzione mettere il vino al centro del rilancio agroalimentare. E questo può avvenire solo tutelando l’intero settore e scongiurando comportamenti scorretti e pratiche sleali. Abbiamo messo in campo tutti i nostri mezzi per garantire  la vendemmia che è alle porte proceda nel rispetto delle regole e all’insegna della qualità e della sicurezza per i consumatori. Siamo consapevoli che quest’anno la vendemmia sarà una fase particolarmente delicata in cui occorrerà procedere con la massima cautela. Ci aspettiamo grandi risultati. Soprattutto in questo periodo cosi critico è nostro dovere salvaguardare la salute dei cittadini, la reputazione del nostro Paese e tutta la filiera agroalimentare italiana, che ha dimostrato grande senso di responsabilità e sacrificio”.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.