il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

TUBETTI CON LE COZZE

 

I tubetti con le cozze sono un “must”, ovvero un imperativo  della cucina pugliese:  piatto di mare profumato , gustosissimo ed immancabile sulle tavole estive.

Noi proponiamo la versione napoletana di questa ricetta, dove l’odore ed il sapore di aglio e pomodorini ‘sfritti’ sono fondamentali.

Il trucco per una buona riuscita del piatto, l’utilizzo dell’acqua di cottura delle cozze.

Ingredienti:

400 gr. tubetti rigati

1 Kg cozze

15 pomodorini

½ cucchiaio di salsa di pomodoro

prezzemolo fresco

1 punta di peperoncino

2 teste d’aglio

pepe

sale

olio e.v.o.

 

Procedimento:

Iniziamo a preparare le cozze (precedentemente pulite): Le riponiamo in un tegame con coperchio, assieme ad uno spicchio d’aglio schiacciato, un filo d’olio, una punta di peperoncino ed una manciata di prezzemolo tritato.

Nel frattempo, avremo messo sul fuoco la pentola con l’acqua per cuocere la pasta…

Una volta aperte le cozze, estrarle dal guscio e metterle da parte in un recipiente, avendo cura di filtrare  l’acqua di cottura delle stesse…

In un altro tegame, poi, lasciare imbiondire un’altro spicchio d’aglio , aggiungere i pomodorini tagliati a metà e far cuocere a fuoco vivace per un paio di minuti.

 

Passati  i  2/3 minuti togliere l’aglio ed aggiungere le cozze e l’acqua di cottura filtrata (si raccomanda di non aggiungere altro sale in quanto il liquido delle cozze è di per se saporito).

Scolare  i tubetti al dente, per fare in modo che la  cottura si completi in padella con la salsina preparata prima,  avendo  cura di aggiungere un mestolo di acqua bollente di cottura della pasta, affinché restino brodosi…

Servire caldo ed aggiungere qualche foglia di basilico fresco ed una manciata di pepe, al fine di far risaltare quel profumo inconfondibile della cucina estiva..!!

Il piatto è servito!!

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.