il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Elezioni Regionali 2020: Angelo Comuniello for … Tommaso Pellegrino

 

La redazione

La foto ritrae il momento della consegna da parte di Angelo Comuniello di una pergamena al sindaco di Sassano Tommaso Pellegrino. Assistono alla cerimonia la moglie di Comuniello e il giornalista Pietro Cusati (segretario dell'Associazione Giornalisti Amici del Vallo di Diano).

PADULA – Ci scrive il cittadino padulese Angelo Comuniello, più comunemente conosciuto come “Il Baffone”, che negli ultimi anni si va sempre più affermando come uno scrittore e poeta dialettale del Vallo di Diano.

Qualche sera fa, racconta, ha assistito al comizio pubblico in piazza a Padula del dr. Tommaso Pellegrino (candidato al Consiglio Regionale della Campania come capolista di Italia Viva) e la sua verve letteraria non ha resistito alla forza del sentimento che ha, conseguentemente, espresso per iscritto:

 

Io Angelo Comuniello, poeta dialettale padulese, scrittore di libri autobiografici e di pergamene di qualsiasi evento, soprattutto per cariche istituzionali, nella serata del 14 settembre 2020 mi sono recato, in compagnia di mia moglie, in Piazza Umberto Primo a Padula, dove ho incontrato i giornalisti Aldo Bianchini e Pierino Cusati che, insieme alla cittadinanza padulese e valdianese, ci siamo riuniti per ascoltare e accogliere la presenza del dottor Tommaso Pellegrino, laureato in medicina e chirurgia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, attualmente dirigente medico di chirurgia ed oncologia presso la stessa azienda ospedaliera. Sindaco del comune di Sassano dal 2010 e da 4 anni presidente del Parco Nazionale del Cilento, vallo di Diano e Alburni.

Il dottor Pellegrino si candida a rappresentare la nostra terra nel prossimo Consiglio regionale della Campania, capolista di Italia viva nella circoscrizione di Salerno e provincia con De Luca presidente.

Egli è una figura importante per me, poiché in molte occasioni ha dimostrato umanità, empatia e stima nei miei confronti e io ho avuto l’onore di dedicargli una pergamena per ringraziarlo di aver assunto con grande soddisfazione e capacità i propri ruoli, sia medici che politici, dando un concreto aiuto alle persone che si sono affidate a lui. Consegnandola nelle sue mani e che ha affisso nel suo studio personale all’interno dello stabile comunale di Sassano.

Tornando alla serata di ieri, Tommaso è intervenuto in un discorso durato poco meno di un’ora davanti a una platea vasta e attenta che desiderava ascoltare le parole di un uomo CORRETTO che a cuore le sorti del proprio Territorio e che ha dimostrato con i fatti di non aver bisogno della politica per vivere, mettendo fine ad insulse dicerie che lo vedevano interessato al suo impegno politico di primo cittadino sassanese, solo per uno scopo personale al fine di entrare nell’organico dell’ospedale pollese, mentre in realtà, egli, nonostante il suo ruolo raggiunto di sindaco, è rimasto a ricoprire il suo impegno sanitario a 400 km da casa, seguito dai cittadini valdianesi che viaggiano fino nel napoletano per farsi assistere e curare dalle sue, sapienti mani.

Poiché ha dimostrato sempre di essere una persona perbene, di cui il Vallo di Diano ha necessità per far sentire la propria presenza troppo spesso sottomessa ed esclusa dal resto della Campania.

Avere Pellegrino come rappresentante, significa dare voce a tutti noi cittadini valdianesi che ancora oggi nonostante sacrifici e poche risorse, credono e sperano in un futuro migliore nel proprio luogo d’origine.

Auguro buona fortuna ad un uomo leale ed onesto che merita ogni bene e che con il contributo di ogni elettore, può concretamente agire per il bene comune del nostro amato Vallo”.

 

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.