il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Banca Campania Centro aderisce all’appello, lanciato nel corso della Giornata dei poveri da Papa Francesco, e annuncia che quest’anno saranno oltre 30 le tonnellate di beni alimentari non deperibili che la cooperativa di credito destinerà a circa 40 realtà del territorio che si occupano di dare sollievo alla povertà. Le parole del presidente, Camillo Catarozzo e del direttore, Fausto Salvati.

da Banca Campania Centro

 

Non facciamoci contagiare dall’indifferenza, abbiamo una responsabilità verso gli altri”. Queste le importanti parole di Papa Francesco pronunciate nel corso della Messa di domenica in occasione della quarta Giornata mondiale dei poveri.

Un appello alla responsabilità che in questo momento, caratterizzato dalla pandemia, assume molteplici significati, ma che principalmente vuole invitare alle mani tese verso chi soffre.

E Banca Campania Centro, la Banca di Credito Cooperativo con sede a Battipaglia e 26 sportelli tra le province di Salerno e  Avellino, ha accolto in pieno l’appello del Sommo Pontefice, e nella giornata di ieri ha deciso di aumentare ancora il suo impegno per i poveri che già da alcuni anni ha caratterizzato la sua opera.

Nel prossimo mese di dicembre saranno infatti distribuiti, tramite 40 realtà tra parrocchie, Caritas locali, banchi alimentari, associazioni e mense dei poveri, impegnate ad assistere le tante sacche di povertà presenti sul territorio. circa 30 tonnellate di beni alimentari non deperibili  che serviranno a rendere un po’ meno duro la condizione di tante famiglie resa ancor più difficile dalla pandemia.

Sono oltre dieci anni che portiamo avanti iniziative del genere – ha dichiarato il presidente di Banca Campania Centro, Camillo Catarozzoogni anno aumentando il nostro impegno perché il disagio aumenta. Ce lo diceva una ricerca sociologica che commissionammo proprio dieci anni fa. Ce lo confermano le tante realtà del terzo settore che operano quotidianamente per tentare di alleviare queste vere e proprie tragedie, rese ore ancora più insostenibili dalla crisi provocata dal Covid”.

E’ un anno particolare per tutti, quello che il mondo sta vivendo, e Banca Campania Centro, forte dei propri ultracentenari valori e del suo essere una cooperativa locale e mutualistica, sta mettendo in campo tutte le proprie forze per affrontare i problemi da tutte le prospettive: dalle emergenze, fossero essere sanitarie o alimentari, a quelle di sostegno all’economia, sia nel campo delle imprese che in quello delle famiglie.

La Banca si sta impegnando con tutte le sue forze – ha confermato il Direttore generale di Banca Campania Centro, Fausto Salvatiper sostenere l’economia locale mettendo in campo le sue migliori risorse e predisponendo gli strumenti più adatti, ma soprattutto con la massima capacità di ascolto e di ricerca di soluzioni concrete ai problemi. Ma in tutto questo non ci tiriamo certamente indietro rispetto agli aiuti da dare. Lo abbiamo fatto nella prima fase della pandemia e lo stiamo facendo ora con questo intervento che aiuterà migliaia di persone nei nostri territori”.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.