il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

SANT’ARSENIO: IN USCITA “UNA VITA SPEZZATA”. L’ULTIMO ROMANZO DI ANGELO GRECO. LA QUINDICESIMA OPERA LETTERARIA

Dr. Michele D’Alessio

(Giornalista – Agronomo)

Angelo Greco, poeta e scrittore

Ormai manca poco, ci riferiamo all’uscita del ultimo lavoro letterario di Angelo Greco, un romanzo dal titolo avvincente ” Una Vita Spezzata“. Si tratta del quindicesimo libro e dovrebbe essere nelle migliori librerie per fine mese di novembre. Dopo il successo di “Brevi Cenni di Letteratura Italiana tra commenti, biografie dei maggiori poeti e scrittori italiani” pubblicato alla fine del mese di ottobre, il poeta e scrittore santarsenese Angelo Greco, torna in libreria con un romanzo di narrativa in prosa, con una storia commovente ed attuale dei giorni nostri, drammatica e travagliata che viaggia tra quattro momenti di vita” “L’amore, la depressione, il bullismo, l’omosessualità e anche la droga”. Una storia con tanti punto di vista e avvenimenti reali, spesso scottanti, che accadono tutti i giorni intorno a noi, tanto che a volte, non suscitano il nostro interesse. Questo almeno fino a che, il tutto non ci tocca da vicino in prima persona. Il romanzo è un libro coinvolgente che non lascia un attimo di respiro. Pagine da leggere tutte d’un fiato. C’è tanta roba, in poche centinaia di pagine, talmente tanta che altri scrittori avrebbero impiegato migliaia di pagine per raccontare la storia di una giovane coppia, protagonista del romanzo. Come scrive, lo stesso autore, nella prefazione del romanzo “…È un romanzo abbastanza crudo proprio in virtù degli argomenti trattati sia nel contenuto che nel linguaggio, con molte sfumature raccontate in chiave realistica e morale. Nell’ultimo capitolo parla anche del coronavirus, questo nostro nemico invisibile che non guarda in faccia a nessuno e che non vuole più andare via. La storia del romanzo inizia parlando appunto di una giovane coppia come tante, con tutti i vari problemi odierni che questa comporta. La quale dopo una serie di circostanze, ingaggia una propria e impari lotta senza speranze, contro il male del secolo…”. La storia prosegue con la vedovanza della donna e la nascita del bambino, con il dolore della perdita del compagno aggravato, come spesso avviene con una depressione post partum. La vita continua nel bene e nel male, il tempo passa, con nuove storie d’amore della protagonista, anche se finiscono presto, e con i problemi adolescenziali del figlio a scuola, come quelli del bullismo o meglio del cyberbullismo visto che avviene più con internet. La storia del romanzo può sembrare comune e banale, con comuni avvenimenti, poco piacevoli, ma nel insieme è una storia piena di vita e di passione, che lo scrittore sa mantenere viva con continui colpi di scena. Continuando la storia dei due protagonisti, tra le varie vicissitudini quotidiane, col crescere il ragazzo scopre la vera diversità sessuale, l’omosessualità, essere una persona omosessuale in Italia vuol dire essere evitati, … non accettati socialmente, poi se vivi in un paese remoto, la diversità sessuale è più evidenziata e questo porta il ragazzo verso la droga e l’alcolismo. Come in tutte le storie dei più celebri romanzi, si spera in un finale a lieto fine, ma l’autore riserva molte sorprese prima di chiudere il romanzo, con un finale inaspettato e lontano da quello immaginato dal lettore.  Il  romanzo ” Una Vita Spezzata“, sicuramente porterà ad Angelo, tanti riconoscimenti e premi e grande soddisfazione personale, come adesso, risultato tra i cinque finalisti al concorso Letterario Internazionale ” IL PICCHIO ” che si disputeranno, il primo premio nella cerimonia di premiazione che si terra nel mese di febbraio 2021 a San Giuliano Milanese dal vivo, oppure in base all’evoluzione del Covid 19 , on -line su Facebook con una piattaforma che consenta ai premiati di potere partecipare in diretta. Angelo Greco è anche finalista al concorso di poesie della Aletti Editore.

Biografia e Opere di Angelo Greco

Angelo Greco è nato a Sant’Arsenio (SA) il 2 settembre del 1948, ove tutt’oggi vive e risiede con la sua famiglia. Ex dipendente ASL in pensione, (Infermiere – caposala) con la passione da sempre per la poesia e per la narrativa. Inizia con una prima raccolta di poesie “Rime Nuove” pubblicata nel lontano 1981.  In seguito seconda raccolta “Pensieri e Parole” pubblicata insieme a “ Novelle Paesane”, una serie di trentasette racconti popolari, che parlano della vita  contadina di una volta. Con all’attivo, numerosi concorsi letterali, con molteplici premi e citazioni varie. Finalista in tanti premi sia poetici che narrativi, a livello nazionale con pubblicazioni in diverse antologie. Finalista per tre volte, al concorso di Giornalismo e Multimedialità “ Cilento e Vallo di Diano”- Autore di 9 commedie in vernacolo, di cui qualcuna già presentata al pubblico e con tanti scritti giacenti nel solito cassetto, con romanzi iniziati e con una terza raccolta di poesie “ Versi d’Autore”. Tra gli anni ’90 e 2000 ha scritto le seguenti opere  “ Fede e Amore “ un romanzo che parla della lotta perenne tra il bene e il male, in cui il protagonista deve scegliere tra l’amore terreno e quello spirituale della sua vocazione sacerdotale. In un intreccio crescente e vorticoso di sentimenti contrapposti, che si attraggono e si respingono fino alla fine della storia.  Un romanzo letto persino dall’emerito Santo Padre Benedetto XVI e dall’attuale Papa Francesco. Inoltre finalista al prestigioso premio Campiello e in attesa alla Rai per una sua probabile fiction televisiva. Con il mio 5° lavoro pubblicato, dal titolo  “ Antichi Valori Perduti “ che parla della vita contadina di una volta, facendo riferimento ai principali lavori stagionali e alle tematiche di vita rurale, delle nostre passate generazioni. Toccando i vari passaggi che hanno caratterizzato la vita agricola dei nostri territori, soffermandosi sul dialetto, sulle varie misure agrarie, sui soprannomi tipici paesani e sui nomi dei vari attrezzi usati nei vari lavori dei campi. Oggi in attesa di una sua ristampa e con un altro romanzo “ Il Brigante Tittariello” “ Tra realtà e Fantasia”  che parla del fenomeno del brigantaggio nel entroterra salernitano e in particolare di Tittariello nativo di Sant’Arsenio

 

 

1 Commento

  1. I romanzi di questo tipo presentano una commistione di invenzione e realtà….COMPLIMENTI ALL’AUTORE ANGELO GRECO……collegare le varie storie e creare i dialoghi ci vuole bravura….

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.