il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Elezioni 2021: la decisione di Fratelli d’Italia (FdI) … Sarno sindaco !!

Aldo Bianchini

L'on. Edmondo Cirielli con il sen. Antonio Iannone (FdI)

SALERNO – E adesso tutti pancia a terra e orecchio destro sul terreno, proprio come facevano gli indiani d’America un paio di secoli fa, per raccogliere il rumore degli zoccoli dei cavalli degli “yankee” in divisa blu scuro che guarda caso arrivavano sempre dalla sinistra rispetto all’orecchio destro.

Bando agli scherzosi riferimenti, è il caso di dire che nella lunga ed estenuante campagna elettorale per le amministrative di Salerno (cominciata da tempo perché si doveva votare a maggio) che si terranno fra non meno di sei mesi (un’eternità per la corsa politica che potrebbe scavalcare alleati e avversasi al primo intoppo) è piombata come un enorme macigno la notizia della scelta improvvisa maturata da Fratelli d’Italia, il partito dell’on. Edmondo Cirielli che è in grado di strapazzare come vuole l’antico alleato-avversario di Forza Italia, il partito che dovrebbe essere della ministra Mara Carfagna e che miseramente non appartiene più a nessuno, tante sono le spaccature interne ed esterne.

 

Questa mattina alle ore 10.30 conferenza stampa nella sede provinciale di FdI (Via Roma, 28 – Salerno), per annunciare il sostegno alla candidatura dell’avv. Michele Sarno a sindaco di salerno, con la presenza dell’on. Edmondo Cirielli, del sen. Antonio Iannone, il consigliere regionale Nunzio Carpentieri, il consigliere provinciale Marco Iaquinandi, il commissario provinciale Giuseppe Fabbricatore, la coordinatrice cittadina Elena Criscuolo e l’avv. Michele Sarno.

 

Dunque la notizia è che il primo partito vero e ben strutturato, come è Fratelli d’Italia, si schiera in favore della candidatura a sindaco di Salerno dell’avv. Michele Sarno; la notizia è inutile nasconderlo spacca il centro destra e crea un precedente positivo, a  mio modo di vedere, finalizzato ad indurre tutti i personaggi del c.d. che da tempo immemore a Salerno non riescono a trovare mai una sintesi sulle candidature, sintesi che andrebbe trovata per tempo e mai all’ultimo momento come spesso in passato è accaduto.

Avv. Michele Tedesco

Ora Edmondo Cirielli, e tutto il suo entourage, ha smosso le acque con largo anticipo rispetto alla data delle elezioni e, soprattutto, ha scoperchiato il pentolone delle faide interne al centro destra e del malcelato tentativo di Forza Italia, e dei suoi maggiorenti, di un golpe mascherato dietro il nome dell’avv. Michele Tedesco che proprio l’altro giorno ha espressamente tuonato “Amo Salerno ma no a strumentalizzazioni col mio nome”; una sorta di altolà nei confronti di chi voleva barare alle sue spalle per osteggiare la politica aperturista dell’on. Cirielli e per fare fuori l’avv. Sarno.

L'avv. Michele Sarno - candidato sindaco di Salerno

Ma Sarno, da par suo, era già stato attento ai vari passaggi e non a caso in un’intervista concessa a Il Mattino il 17 marzo scorso, a precisa domanda della giornalista sulle intenzioni degli altri del centro destra, aveva precisato: “Non resto in attesa. Continuo a lavorare a questo progetto, se ci sarà qualcuno che riterrà che la mia figura compendi anche valori di quel partito e insieme a me vuole partecipare alla stesura del progetto sarò onorato”.

Cirielli e Iannone hanno raccolto l’invito ed hanno rotto gli indugi e con i loro archibugi hanno sparato alzo zero, ora spetta al resto del c.d. capire per sopravvivere o intestardirsi per morire.

Il gioco è avviato, guai d’ora in poi a tentare di barare.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.