il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

LETTERA APERTA ALL’ORGANO DI REVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE

da Uff. Stampa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gentili Signore e Signori,

 

l’art. 227 del Testo Unico Enti Locali dispone che la relazione dell’Organo di Controllo sia consegnata almeno venti giorni prima dell’Assemblea fissata per la delibera del Bilancio. Per l’ultimo Consuntivo 2019, approvato in data 27/07/20, il documento venne messo a disposizione solo sei giorni prima, come pubblicamente dichiarato. Ciò avrebbe potuto portare all’annullamento della delibera laddove richiesto, con motivato ricorso alla Magistratura, anche da uno solo dei Consiglieri di Maggioranza o di Opposizione (Consiglio di Stato n. 3814 del 21/06/2018).

 

La relazione, peraltro, era fortemente critica in ordine all’attendibilità dei valori patrimoniali, dei risultati della gestione finanziaria ed economica, e conteneva, tra le altre, precise raccomandazioni agli Amministratori volte ad evitare il ricorso continuo alle anticipazioni di tesoreria; a migliorare la congruità del fondo per il contenzioso; ad accrescere i ricavi patrimoniali e dei servizi; a rispettare gli obiettivi di finanza pubblica; ad onorare nei termini i pagamenti delle forniture; a monitorare i residui. A tale ultimo riguardo, la presenza di crediti vecchi di oltre venti anni sembra assegnare a questi valori solo una funzione contabile, utile ai fini della quantificazione dell’Avanzo di Amministrazione che, se diversamente calcolato, potrebbe esprimere profondi valori negativi.

 

In sostanza, al Consuntivo 2019, furono da Voi rivolte critiche sufficienti a ingenerare dubbi sulla sua veridicità, certezza e realtà. Vi è noto che l’ANCI ha recentemente classificato il Comune al quarto posto in Italia per rischio dissesto.

 

Tanto premesso, con riferimento al prossimo Consiglio Comunale di approvazione del Consuntivo 2020, atteso per fine mese e per il quale, salvo errore, appaiono già superati i termini di cui al TUEL, Vi competono gravi responsabilità in ordine al controllo della regolarità delle appostazioni contabili e all’accertamento della presenza degli equilibri richiesti dalla Legge proprio al fine di evitare la dichiarazione di dissesto.

 

I cittadini aspettano da Voi, nella veste di garanti della legalità amministrativa e contabile, precise informazioni sulle reali condizioni dell’Ente e ferme assicurazioni sul corretto utilizzo dei tributi che, con sacrificio, essi versano per i bisogni dell’intera Comunità.

 

La buona amministrazione è un Vostro preciso dovere.

 

Salerno, 13 Luglio 2021

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.