il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

DONNA ELVIRA E LE PENNETTE CON LE CANOCCHIE

da Maria Giovanna Santucci

 

 

 

 

 

 

Il Ristorante “Santa Lucia”, nato nel lontano 1946, era un locale che ha tenuto in alto il nome della vera tradizione salernitana, grazie alla bravura dell’infaticabile “donna Elvira”, anima vera dello storico locale che da qualche anno ha chiuso i battenti.

Tante le persone famose che si sono sedute attorno ai tavoli del Santa Lucia : attori, politici ballerini ed altro ancora… !

Donna Elvira accoglieva i suoi clienti con garbo e sempre con il sorriso sulle labbra, scambiava quattro chiacchiere con loro e poi finiva con ammaliarli con i suoi capolavori culinari: piatti di una Salerno verace e marinara, una Salerno che a tavola non c’è più!

Giorni fa ho ripensato a lei, ai suoi intingoli e, in particolare, ad un suo piatto preferito: le  pennette con le canocchie, piatto che per anni ho gustato andando al suo locale e che alternavo con l’insuperabile “calzone”, inventato dal marito, farcito con mozzarella e salame e ricoperto all’esterno da pomodoro, mozzarella e parmigiano.

Le canocchie o cannocchie appartengono alla famiglia dei crostacei e, nel linguaggio comune, vengono chiamate anche pannocchie o cicale di mare.

La pennetta con le canocchie è un piatto molto semplice, delicato e profumatissimo!!

INGREDIENTI:

300 gr. pennette

400 gr. canocchie

500gr, di pomodoro pelato

Brandy una spruzzata

peperoncino (facoltativo)

prezzemolo

aglio uno spicchio

olio di oliva

sale

Procedimento:

Innanzitutto sciacquate le canocchie, incidetele sul dorso, apritele e recuperate la polpa.

In una padella larga soffriggete in padella con l’olio l’aglio schiacciato e del peperoncino.

Unite le canocchie e rosolatele, spruzzandole con del brandy, una volta svaporato aggiungete il pomodoro pelato, prezzemolo (tanto) e sale. Lasciate cuocere a fuoco lento.

Lessate e quindi scolate le pennette al dente , conditele con il sugo delle canocchie, spadellate ed impiattate. Cospargetele con abbondante prezzemolo tritato.

Il piatto è servito!!

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.