il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

KKR-TIM: A cap mia nun è bona ……!

 

dr. Stefano Antonello Aumenta

(presidente Pro Loco di Sassano)

Mutuando il modo di introdurre i suoi monologhi, Paolo Caiazzo ha espresso quello che io sto provando, guardando i telegiornali.

Da qualche giorno ho appreso che la TIM è nelle mire del fondo statunitense Kkr.

Ho letto e visto manifestazioni di tutti i leader politici che, senza leggere alcun documento ufficiale, chiedono al povero Mario Draghi la salvaguardia del posto di lavoro dei dipendenti e tutelare gli interessi dell’Italia.

Mi domando cosa sia questa presa di posizione se non il tutelare gli interessi della propria nazione.

Forse sono io che non riesco a capire, ma allora tutte le forze parlamentari, al momento al governo, sono sovranisti?

Cos’è in realtà il sovranismo?

Se per la liberazione dell’Italia nella Seconda guerra mondiale, non è stato chiesto nulla alle forze alleate, perché oggi si è tutti pronti a difendere gli italici interessi da mire economiche straniere?

In fondo i soci di Kkr hanno fatto un’offerta pubblica di acquisto e per perfezionarla, vogliono verificare i bilanci della Tim.

Allora dov’è il problema?

Diceva il buon Andreotti: “a pensar male si fa peccato, ma, molte volte si coglie la verità “.

Ma vuoi vedere che i politici temono di perdere il controllo su un’azienda e quindi non poter far assumere i loro protetti?

Forse io sarò sovranista, ma, mi permetto di suggerire che le aziende italiane siano dirette e gestite nell’interesse del Popolo Italiano e non della classe politica.

Questo è il mio essere sovranista.

 

Novembre del ’21                                           Stefano Antonello Aumenta

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.