il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

EUROPEAN PARATROOPERS ASSOCIATION CONTINUA LA MOBILITAZIONE A SOSTEGNO DELLA POPOLAZIONE UCRAINA Consegnate già oltre 16 tonnellate di medicinali e beni di prima necessità

da Nicola Festa

Il presidente dell'EPA, Giulio Festa, intento a predisporre gli aiuti

Continua senza soste la missione umanitaria EPAID FOR UCRAINA condotta dall’European Paratroopers Association (EPA), l’organizzazione internazionale no profit, fondata dal salernitano Giulio Festa, ex paracadutista della “Folgore” , a sostegno della popolazione ucraina.

Lo striscione "Epaid For Ucraina"

“In meno di una settimana abbiamo già consegnato alle autorità e alle organizzazione di volontariato ucraine oltre 16 tonnellate di aiuti umanitari di emergenza, in prevalenza medicinali, attrezzature sanitarie, coperte, indumenti, alimenti a lunga conservazione e beni prima necessità, grazie al duro lavoro dei nostri volontari, provenienti da tutta Europa e alla generosità dei nostri sostenitori” spiega Giulio Festa, presidente dell’associazione.

Furgoni in movimento

Un ultimo carico è stato trasportato ieri a Lviv (Leopoli) con due furgoni dell’EPA, partiti dalla base operativa dell’associazione con sede a Tarnow (Polonia). Il carico contenente 2,5 tonnellate di attrezzature mediche e medicinali da destinare a ospedali e centri di primo soccorso, oltre a beni di prima necessità, prevalentemente destinati ai bambini (alimenti, pappe, pannolini e prodotti per l’igiene personale) è stato consegnato all’Amministrazione Regionale della Difesa di Dobrosyn-Mageriv e al Military Sport Center (SKA) di Lviv, dove sono ospitati 85 bambini profughi, provenienti dalle zone di guerra orientali del Paese.

Un primo carico di 10 tonnellate, composto essenzialmente da attrezzature mediche, medicinali e altri presidi sanitari donati da Meds, MedOne, Prodoc, è stato inviato con un Tir della Mastab Transport a Leopoli venerdì 5 marzo, mentre sabato 6 marzo un secondo carico di 3 tonnellate di beni di emergenza, è stato trasportato con tre furgoni dell’associazione a Dobrosyn-Mageriv (Lviv), dove è stato consegnato alle autorità locali.

L’EPA invierà ulteriori carichi di aiuti umanitari a Leopoli nei prossimi giorni.

Salerno, 11 marzo 2022

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.