il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Tempo di Avvento: l’Arcidiocesi si prepara a celebrare il Santo Natale L’invito di S.E. Monsignor Bellandi: “Rinnoviamo nel cuore lo stupore e la gioia di questo annuncio”

 

La Portavoce dell’Arcidiocesi di Salerno-Campagna-Acerno

Dott.ssa Marilia Parente

 

 

Con l’Avvento, tempo forte dell’Anno liturgico che prepara a celebrare il Natale del Signore, l’Arcidiocesi di Salerno-Campagna-Acerno, oltre alle numerose iniziative organizzate dalle Parrocchie, promuove tre eventi importanti. In particolare, venerdì 15 dicembre, alle ore 18.30, la chiesa di San Giorgio, ospiterà la seconda e ultima parte della riflessione sui testi degli Inni Sacri di Alessandro Manzoni, con l’approfondimento su “Il Natale” a cura del professor don Roberto Piemonte, Vicario Episcopale per la Pastorale e docente di Filosofia della religione. La conferenza, organizzata in occasione del 150° anniversario della morte del poeta e romanziere, dall’Ufficio Cultura e Arte dell’Arcidiocesi presieduto dalla professoressa Lorella Parente e dalla rettoria di San Giorgio, vedrà, tra l’altro, la partecipazione della dirigente scolastica e degli studenti del liceo Regina Margherita di Salerno.

A seguire, sabato 16 dicembre, in Cattedrale, alle 20.30, si terrà il tradizionale Concerto di Natale promosso dal Coro della Diocesi di Salerno, con la partecipazione dell’Orchestra Filarmonica Campana. In occasione dell’evento, giunto alla sua XI edizione, verranno eseguiti brani liturgici e canzoni della tradizione natalizia nazionale e mondiale, con la direzione di Remo Grimaldi. Il programma di sala della serata seguirà un percorso che ricorderà l’ottavo centenario del Presepe di Greccio. Previsto anche un momento di preghiera e riflessione sulla pace.

Inoltre, il 19 dicembre, a 800 anni dal presepe di Greccio, il Vescovo di Benevento, S.E. Monsignor Felice Accrocca, storico ed esperto di francescanesimo, si soffermerà sul valore del presepe nell’esperienza di San Francesco di Assisi. L’incontro si terrà alle ore 19, presso la Cattedrale di Salerno. L’Arcidiocesi, dunque, con L’Ufficio Cultura e Arte, propone un prezioso momento di approfondimento sull’esperienza di San Francesco d’Assisi che diede vita al “presepe” per vivere l’evento dell’Incarnazione del Figlio di Dio.

Si tratta di tre appuntamenti di grande valore spirituale e culturale, finalizzati a preparare la comunità alle festività natalizie con maggiore consapevolezza e gioia.

“La Chiesa, come ogni anno, ci fa rivivere questo periodo di Avvento in preparazione al Santo Natale, per aiutare tutti noi a risvegliare nel nostro cuore la dimensione della speranza e della disponibilità ad accogliere quel Dio che ci sorprende sempre. – ha osservato l’Arcivescovo di Salerno-Campagna-Acerno, Sua Eccellenza Monsignor Andrea Bellandi - L’annuale rapporto Censis offre un quadro desolante della situazione sociale del nostro Paese, in cui il clima psicologico appare dominato dalla paura e dall’inerzia. Una ipertrofia emotiva, come viene sintetizzata dal rapporto, davanti alla quale noi cristiani non possiamo tuttavia rassegnarci, in quanto siamo stati raggiunti e viviamo di quella straordinaria notizia, che risuonerà ancora una volta la notte di Natale: «Non temete: ecco, vi annuncio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: oggi, nella città di Davide, è nato per voi un Salvatore, che è Cristo Signore». Ed egli è nato per rimanere sempre con noi!”, conclude S.E. Monsignor Bellandi che, infine, augura a tutti “di vivere questo tempo di avvicinamento al periodo natalizio rinnovando nel cuore lo stupore e la gioia di questo annuncio che riapre la porta sempre alla speranza”.

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.