il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Cassette Rosse in BCC contro la violenza, presentato il progetto di Sportello Rosa Aps, Banca Campania Centro e Fondazione Cassa Rurale Battipaglia

da Uff. Stampa

L’iniziativa che prevede l’installazione delle cassette rosse presso le filiali è patrocinata da iDEE e Federazione Banche di Comunità Campania Calabria
Si è tenuta presso la Sala “Silvio Petrone” di Banca Campania Centro Battipaglia la conferenza stampa di presentazione di “Cassette rosse in BCC”, un progetto che nasce dalla volontà di contrastare tutte le forme di violenza e in particolare quella di genere, proposto dall’Associazione “Sportello Rosa Aps” e promosso da Banca Campania Centro e Fondazione Cassa Rurale Battipaglia con il patrocinio di iDEE – Associazione delle Donne del Credito Cooperativo e Federazione Banche di Comunità Credito Cooperativo Campania e Calabria.
“Vogliamo essere vicini al territorio – ha spiegato Camillo Catarozzo, Presidente di Banca Campania Centro – e diventare un riferimento per chi vive situazioni problematiche. Oltre alla sensibilizzazione, adesso è il momento di sporcarsi le mani e agire concretamente ecco perché abbiamo fin da subito sposato il progetto “Cassette Rosse in BCC”. Da più di un anno la nostra banca si è dotata di un’unità operativa del terzo settore intervenendo con azioni per sensibilizzare le comunità su tematiche attuali ed educare i giovani a valori sani e solidi”.
“Da oltre venti anni – ha affermato Teresa Fiordelisi, Presidente di iDEE Associazione delle Donne del Credito Cooperativo, presente con un videomessaggio – ci impegniamo a favore della valorizzazione del contributo femminile nel sistema del credito cooperativo affinché si diffonda la consapevolezza del valore sociale, culturale, aziendale ed economico che la piena parità può produrre. È fondamentale un’azione congiunta contro la violenza così come una presa di posizione condivisa”.
“Cassette Rosse in BCC – ha aggiunto Amedeo Manzo, Presidente della Federazione Banche di Comunità Campania Calabria, con un videomessaggio – è la proiezione del bisogno del nostro territorio di affrontare in maniera radicale la violenza di genere. Il progetto Cassette Rosse in BCC rappresenta uno strumento di dialogo e di ascolto, oltre che di supporto. A questa iniziativa la nostra Federazione darà un sostegno solido allargandola all’intera regione Campania e Calabria”.
“Il progetto Cassette Rosse in BCC – ha sottolineato Fausto Salvati, Direttore Generale di Banca Campania Centro – si sposa perfettamente con il progetto “Microcredito di Libertà per l’emancipazione delle donne che hanno subito violenza” alla quale la nostra banca ha aderito. Questo strumento agisce sulla violenza economica diventando un’opportunità per molte donne di emanciparsi e di raggiungere la propria indipendenza. L’iniziativa è nata dal Protocollo d’intesa sottoscritto tra il Ministero per le Pari Opportunità e la Famiglia, Federcasse, l’ABI, l’Ente Nazionale per il Microcredito e la Caritas Italiana cui la banca ha prontamente aderito”.
Davanti la sede di Banca Campania Centro è già presente una cassetta rossa. Altre saranno installate presso tutte le filiali operative della provincia di Salerno e saranno destinate a raccogliere le richieste di aiuto da parte delle vittime di violenza, poi gestite dall’Associazione Sportello Rosa Aps.
“Queste cassette rosse – ha specificato Maria Gabriella Marotta, Presidente dell’Associazione Sportello Rosa Aps – ci consentono di aiutare in maniera concreta e, allo stesso tempo, discreta le vittime di violenza, incoraggiandole a denunciare. In provincia, il tavolo tecnico ha visto unite tutte le istituzioni per esaminare le criticità del territorio e poter agire di conseguenza”.

“Ogni messaggio di violenza va imbucato – ha dichiarato Rosa Maria Caprino, Vicepresidente della Fondazione Cassa Rurale Battipaglia presieduta da Federico Del Grosso – Queste cassette sono un segno di accoglienza e ascolto, la nostra presenza oggi testimonia il nostro impegno concreto nella lotta contro le varie forme di violenza presenti nella società”.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.