il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Il Nursind Salerno condanna fermamente il sindaco di Scafati per l’aggressione verbale al personale sanitario

da uff. stampa NURSIND

Biagio Tomasco

SCAFATI – La Nursind Salerno esprime con fermezza la sua condanna nei confronti del sindaco di Scafati, Pasquale Aliberti, per le sue inaccettabili esternazioni e l’aggressione verbale perpetrata contro il personale sanitario del sistema 118 intervenuto in seguito a un incidente stradale nel territorio.
Ciò che avrebbe dovuto essere una gestione tempestiva e professionale di un’emergenza, è invece sfociato in un vergognoso spettacolo di protervia, violenza e arroganza da parte del sindaco. Le azioni irresponsabili di Aliberti, secondo la Nursind Salerno, hanno messo in pericolo il personale medico che, con dedizione e professionalità, stava svolgendo il proprio dovere per la sicurezza dei cittadini.
Il segretario generale della Nursind Salerno, Biagio Tomasco, è stato chiaro sull’argomento: “La condotta del sindaco Aliberti è inaccettabile. Il suo atteggiamento irrispettoso e aggressivo nei confronti del personale sanitario è un affronto alla dedizione e al sacrificio di coloro che lavorano incessantemente per la salute della comunità. La Nursind Salerno condanna senza riserve questo comportamento inqualificabile”.
Sulla stessa lunghezza d’onda anche il delegato aziendale dell’ospedale “Mauro Scarlato” di Scafati, Luigi Acanfora: “È incomprensibile che un amministratore pubblico, invece di collaborare con il personale medico per garantire un pronto intervento in caso di emergenza, scelga di denigrare e minacciare coloro che sono impegnati nel soccorso. La richiesta anacronistica di un medico a bordo dell’ambulanza dimostra una totale ignoranza delle dinamiche operative e delle competenze del personale infermieristico”.
La Nursind Salerno annuncia di aver attivato il proprio ufficio legale per valutare ogni possibile azione legale nei confronti del sindaco Aliberti, allo scopo di garantire che chiunque si renda responsabile di tali comportamenti risponda delle proprie azioni in conformità con la legge.
“La sicurezza e il rispetto del personale sanitario devono essere prioritari per tutti gli amministratori pubblici. La Nursind Salerno rimane vigile nel suo impegno per garantire che simili episodi non restino impuniti, promuovendo un ambiente di lavoro sicuro e rispettoso per tutti gli operatori della salute”, ha concluso il segretario Tomasco.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.