il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Cava: sequestro manifesti abusivi

Continua l’azione della Polizia Municipale di controllo sul territorio comunale

Cava de’ Tirreni – Continuano sul territorio i controlli per combattere il fenomeno dei manifesti selvaggi su input dell’assessore alle Attività produttive Mario Pannullo e dell’assessore alla Polizia Locale, Alfonso Laudato, e su disposizioni del Comando di Polizia locale diretto dalla dott.ssa Licia Cristiano. Anche questa mattina una pattuglia della Polizia annonaria, dopo aver effettuato verifiche alle attività di vendita degli ambulanti-fiorai davanti al civico cimitero, riscontrando in un caso irregolarità amministrative, accompagnata dall’assessore Pannullo si è recata lungo il corso Umberto I controllando a tappeto i portici e le facciate dei palazzi gentilizi, siti privilegiati per attacchini abusivi e per i loro manifestini. Al termine del controllo sono state avviate le procedure per 8 verbali di contravvenzione per affissione abusiva contro altrettanti soggetti che si stanno identificando in queste ore attraverso gli stessi manifesti posti sotto sequestro. Sempre durante i sopralluoghi della pattuglia annonaria sono stati multati per occupazione abusiva di suolo pubblico ed esposizione irregolare di merce all’esterno dei propri esercizi commerciali tre commercianti del centro. “E’ in particolare il decoro del nostro centro storico, a cui tengo particolarmente- sottolinea l’assessore Pannullo- l’obiettivo del nostro intervento di oggi e che fa seguito ad altri interventi similari. Continueremo sulla strada intrapresa e chiederemo la collaborazione dei cittadini per segnalarci abusi in tal senso. La campagna per un centro storico pulito e libero da  cartacce di ogni genere appiccicate sui portici e sotto i porticati con qualsiasi mezzo è prioritaria. È segno di civiltà rispettare il nostro gioiello architettonico e urbanistico che tutti ci invidiano. E nostro dovere difenderlo”.

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.