il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Bossi smarrito !!

S.P.

Da tempo Umberto Bossi ha perso la fiducia degli accaniti sostenitori Bellunesi ed ieri la popolazione lo ha dimostrato con striscioni di mal contento. La richiesta è: l’autonomia, l’autonomia dal resto dell’Italia. Loro lassù -non soltanto Belluno- ma tutta l’area geografica: Padania,Veneto, Lombardia ed il resto del Paese: per la sua strada. Sì è così, non illudiamoci che l’idea del Federalismo sia davvero nell’intento di molti, per queste persone la cosa è: “il distacco” dal resto, da quello che è in giù della Nazione. Non mi piace come hanno esordito all’inizio, con l’infelice slogan: << l’abbiam duro>>, a dimostrare una capacità fisica e morale superiore agli altri. Non amo gli spacconi e non mi piacciono nè i pugni chiusi, nè il braccio teso, sinonimi di brutti ricordi per tutti. L’effetto Bossi è nato nel momento in cui serviva un Leader che li differenziasse veramente dai tentativi precedenti, ha avuto successo perchè lì sono molto campanilisti, hanno il lavoro e lavorano. Quindi hanno delle aspettative che poi, come sempre nelle lievitazioni mentali, diventano “pretese”.  Bossi è debole e dovrebbe riposare, ha uno staff su cui può contare sempre meno. Tosi  sindaco a Verona, avanguardista del partito, manifesta il suo malcontento e suggerisce di lasciar perdere i molti accordi con il PdL, vuole parlare con i leghisti romani e non finire -parole sue-  <<massacrati>>.  I leghisti di Roma, la ladrona?  Come si cambia presto opinione, non si ruba soltanto da Roma in giù? Ora Bossi deve scegliere tra un’alleanza che lo attanaglia e un movimento, quello leghista appunto, che è sul piede di guerra. Calderoli ha chiesto un’attenta osservazione degli eventi per sapersi muovere meglio, dubito che trovino una soluzione soddisfacente con un elettorato che vanta i propri diritti ed un alleato Berlusconi, che ha saputo elargire a tempo debito.  E’ certo che dopo questo agosto rovente per il clima politico italiano, Berlusconi non voglia lasciare sulle spalle di Angelino Alfano tutto il peso della lotta con i leghisti. Lotta che reputo inutile per il semplice fatto che non è l’Italia con tutte le sue magagne a pagare, ma l’Europa intera. Angela Merkel  non ha nemmeno capito che la Germania è nell’Unione Europea, visto le proposte “salva euro” che avanza insieme ai francesi.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.