il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Vallo di Diano: consulta teatrale

Antonio Citera

Chi recita alzi la mano….Nasce nel Vallo di Diano la consulta delle associazioni teatrali… Nasce la Consulta delle associazioni teatrali del Vallo di Diano e sarà presentata sabato 22 ottobre alle 11:00 nella sala del centro polifunzionale di Silla di Sassano. Il progetto stato ideato da Giancarlo Guercio, attore e regista di Buonabitacolo e voluto dai sindaci di Monte San Giacomo e Sassano, Raffaele Accetta e Tommaso Pellegrino.”Il nostro territorio è ricco di iniziative culturali e teatrali; sono numerose le realtà associative che si occupano di teatro capaci di offrire una grande occasione di crescita e di sano intrattenimento per chi vi partecipa e per chi vi assiste”, ha dichiarato il sindaco di Monte San Giacomo, Raffaele Accetta. Un ‘iniziativa che tende alla valorizzazione del Teatro, e delle Opere Teatrali, come forma di comunicazione spontanea, naturale,alla scoperta della vera essenza che può nascondersi in ognuno di noi,la conoscenza di se stesso che spesso è nascosta nell’inconscio,la quale si esprime sotto forma di finzione spesso dettata da una scena teatrale che fa riscoprire la vera identità. La nostra società ha speso così tanto tempo con la scoperta di nuovi processi meccanici di comunicazione, ma abbiamo chissà come dimenticato che il processo di vivere richiede l’abilità di reagire, entrare in contatto e di comunicare la propria esperienza ad un altro essere umano. Il problema dell’espressione è stato trattato come un processo puramente meccanico, piuttosto che un mezzo per condividere il proprio modo individuale di avere esperienza. Soltanto gli artisti sono riusciti a interrompere questo muro vizioso. Tutti gli esseri umani hanno ancor più bisogno di questo, la vita non deve ridursi a una “recita di ruoli”. In estrema sintesi, l’attore attinge dalla vita reale attraverso la sua “memoria emotiva” e ricrea letteralmente (e non imita) il funzionamento dell’animo umano. La recitazione è un processo creativo che ha a che fare con una ricerca profonda dell’attore dentro di sè, dentro la sua vita “reale”. Ma la relazione tra teatro e vita va anche nella direzione opposta: lo stesso identico rischio di una recita superficiale infatti, di una mancata connessione con la nostra più profonda e vera motivazione, la corriamo tutti noi nella vita quotidiana. Insomma sembrerebbe che il problema sia dell’attore ma anche dello spettatore, e non solo in platea ma anche fuori dal teatro. Le domande nascono a raffica: se uno spettatore nella sua vita di persona qualsiasi non è abituato a dialogare con quella parte profonda dentro di sé, sarà in grado di distinguere l’attore che sta esprimendo se stesso da quello che sta solamente imitando? Ma soprattutto, perché non consoce quella parte di sé? Cosa fa sì che molti di noi riducano la propria vita ad una “recita di ruoli”? Domande che mettono in risalto il dubbio, ma che possono trovare risposta assaporando l’arte Teatrale che da sempre ci aiuta a vivere e ad affrontare in maniera più razionale le insidie quotidiane. Un elogio ai fautori di questa iniziativa che valorizza molto il nostro Comprensorio, che fin dagli anni venti ha saputo con sacrificio portare avanti una propria cultura Teatrale superando le insidie dello scetticismo generale.

Note redazione: Questa mattina, dunque, la presentazione di un’iniziativa che almeno sulla carta appare quanto mai meritevole, soprattutto se consideriamo (come dice il presidente Accetta) le difficoltà economiche in cui si dibattono tutti gli enti locali per i recenti tagli governativi. Sia dal pezzo sopra pubblicato a firma di Citera (che in buona sostanza ricalca l’annuncio ufficiale) che dal comunicato originale della Comunità Montana non appare chiaramente indicata il perché dell’assenza di numerose altre associazioni teatrali presenti sul territorio, a cominciare dalla stessa Sassano nel cui comune dovrebbe aver sede la Consulta territoriale. Viene legittimo un dubbio: ma le Associazioni sono state tutte invitate?

 

 

1 Commento

  1. Caro Direttore

    ho chiesto ai Sindaci, più di una volta, le Associazioni presenti nei propri Comuni e tutte quelle che mi hanno indicato sono sono state tutte invitate.
    Se qualche Associazione non è stata contattata, chiedo scusa per il disguido e invito il proprio rappresentante a partecipare alla presentazione del progetto e della Consulta Sabato mattina alle ore 11,00 a Silla, presso il centro polifunzioanle e/o a comunicare al Direttore artistico Giancarlo Guerciola propria disponibilità.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.