il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Polla. Autobus in fiamme sull’A3

Antonio Citera

POLLA – Tanta paura per i passeggeri ma fortunatamente nessun ferito, sul posto i Vigili del Fuoco e la Polizia Stradale che hanno messo in sicurezza i passeggeri. Tanta paura nella serata di lunedì, nel tratto dell’A3 Salerno Reggio Calabria che va dagli svincoli di Petina verso Polla, precisamente al km 70, quando improvvisamente un autobus della linea Curcio viaggi di Polla, per cause ancora sotto il vaglio degli inquirenti, ha preso fuoco. Il Mezzo proveniva da Roma, ed aveva a bordo 22 passeggeri, avvertito dai gesti di alcuni automobilisti, che seguivano e sorpassavano il pulman, e grazie al suo istinto, l’autista si è accorto di un anomalia del mezzo, sprazzi di fumo e fiamme, fuoriuscivano dal vano motore, prontamente l’uomo ha accostato sulla corsia di emergenza a poche centinaia di metri da una galleria, facendo scendere i passeggeri,lo stesso, invano a cercato di domare le fiamme con l’estintore di bordo, nel frattempo sono giunti sul posto tempestivamente i Vigili del Fuoco di Sala Consilina, che hanno provveduto allo spegnimento delle fiamme, in contemporanea, sono giunti sul luogo dell’incidente , anche gli agenti della Sottosezione di Polizia Stradale e del COA di Sala Consilina, che hanno interrotto la circolazione, a tratti, per permettere il lavoro dei Vigili del Fuoco, e la rimozione del mezzo, intanto, i passeggeri sono stati messi in sicurezza, e trasportati alle loro abitazioni con un mezzo sostitutivo. L’incendio potrebbe essere stato provocato da un guasto elettrico o al motore, visto che è avvenuto mentre il pullman era in marcia. Momenti di panico dunque, una tragedia evitata per poco, illesi tutti i passeggeri grazie alla prontezza dell’autista che dimostrando sangue freddo è riuscito nell’intento di portare il mezzo fuori dalla carreggiata, i passeggeri impauriti da quanto accaduto, sono rimasti composti, consapevoli del pericolo scampato, – Tutto è successo in un istante – dice uno di loro,- all’improvviso ci siamo ritrovati le fiamme alle spalle , voglio ringraziare l’autista che ci ha salvato la vita, – Tutto bene ciò che finisce bene, poteva andare peggio, resta la carcassa fumante dell’autobus , tanto spavento, è la certezza che esistono ancora gli angeli custodi, un plauso va anche ai soccorsi che hanno  agito in maniera impeccabile, nonostante la pericolosità della situazione.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.