il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Posillipo: ed è finale

Nino D’Agresti

CN Posillipo vs Stella Rossa Belgrado 6 – 3 ;

CN Posillipo: Negri, Perez, Paskovic, Buonocore, Mattiello, Bertoli, Renzuto, Gallo 1, Minguell 3, Calcaterra, Baraldi, Saccoia 2, Antonino – Allenatore Carlo Silipo;

Stella Rossa Belgrado: Pijetlovic, Rasovic S., Stojcic, Ivosevic, Kljajevic, Milijanovic, Avramovic, Rasovic V., Randjelovic, Filipovic, Vasovic 1, Aksentijevic 2 (1R), Draksimovic – Allenatore Dejan Savic;

Arbitri: Mr.Rodriguez (ESP) e Mr. Bender (GER) – delegato LEN Mr. Martin (HUN);

Parziali: 1-0, 1-1, 3-0, 1-2;

Superiorità: Posillipo 4/11 ; Stella Rossa Belgrado 1/8 + 1/1R;

 

Il Posillipo disputa una partita praticamente perfetta e stacca con merito il “pass” per le semifinali del torneo continentale.

Davanti ad un pubblico finalmente numeroso (circa 800 persone) le due formazioni si affrontano con difese alte e con un pressing asfissiante che lascia poco spazio agli attaccanti. Partita molto tattica con continui ribaltamenti di fronte che rimane in equilibrio per gran parte del primo tempo; equilibrio che viene rotto da una rete di Saccoia che sfruttando una superiorità permette alla sua squadra di chiudere il primo quarto in vantaggio. All’inizio del secondo periodo Minguell , match-winner dell’incontro con tre reti, raddoppia ancora con l’uomo in più.

I rossoverdi appaiono superiori agli avversari sia per tecnica che per intensità di gioco, tuttavia qualche conclusione finita sul palo o sulla traversa impedisce ai napoletani di incrementare ulteriormente il vantaggio.

E’ nel terzo tempo che i rossoverdi prendono definitivamente il largo con un perentorio parziale di 3 a 0 grazie alle reti di Saccoia, una rosoiata dalla distanza allo scadere dei primi 30” di possesso palla, e di Gallo e Minguell.

Con una difesa impenetrabile ed un Negri ancora una volta impeccabile (perché ripetersi?), il Posillipo concede agli avversari serbi solo una rete a metà della seconda frazione realizzata dal capitano Vasovic; le altre due reti dei danubiani, tra le quali un rigore concesso dall’arbitro spagnolo sulla sirena finale, sono state concretizzate da Aksentijevic negli ultimi 45” secondi dell’incontro quando ormai i giochi erano definitivamente fatti.

Il commento di Silipo: “Grande soddisfazione sia per l’accesso alle semifinali che per come i ragazzi hanno interpretato la partita. A questo punto sono convinto che possiamo aspirare a qualunque risultato, l’importante è non aver paura di crederci. Ora, accantoniamo momentaneamente l’Euro Cup e rivolgiamo tutta la nostra attenzione al campionato dove, con un paio di vittorie è possibile migliorare la posizione in classifica. Quest’anno il campionato è stato, per motivi contingenti, un po’ strano, ma sono sicuro che ai play off ci saranno diverse sorprese”.

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.