il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

LEGGE REGIONALE DELLA CAMPANIA IN MATERIA DI AGRICOLTURA SOCIALE

Pietro Cusati

Sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania n.22, del  10 aprile 2012,è stata pubblicata la legge Regionale  n.5 del 30 marzo 2012 avente ad oggetto l’agricoltura sociale e la disciplina delle fattorie e degli orti sociali. La legge,composta da dieci articoli, è stata dichiarata urgente ed è entrata in vigore l’11 aprile 2012. La Regione Campania,nel perseguimento delle finalità di cui alle legge regionale per la dignità e la cittadinanza
sociale,promuove e sostiene l’agricoltura sociale quale contesto favorevole allo sviluppo di interventi e servizi sociali,socio-sanitari ed educativi. L’agricoltura sociale è la nuova frontiera di un’agricoltura responsabile e multifunzionale,quale attività che impiega pratiche agricole per promuovere azioni di riabilitazione e di inclusione sociale e lavorativa a beneficio di persone svantaggiate o a rischio di esclusione sociale. Il provvedimento definisce la fattoria sociale quale impresa economicamente e finanziariamente sostenibile,la cui conduzione di attività agricole,zootecniche,forestali ,florovivaistiche ,di apicoltura e di acquacoltura è svolta con etica di responsabilità verso la comunità e l’ambiente. Inoltre la fattoria sociale svolge l’attività produttiva in modo integrato con l’offerta di servizi culturali ,educativi,assistenziali,formativi ed occupazionali a vantaggio di soggetti deboli,in collaborazione con le istituzioni pubbliche e con il terzo settore. Per orti sociali la legge intende gli appezzamenti di terreno di proprietà o di gestione pubblica che sono appositamente destinati all’attività agricola. Il legislatore regionale ha previsto che la fattoria sociale dovrà garantire il rispetto delle disposizioni normative in materia di eliminazione delle barriere architettoniche. L’articolo 4 della citata legge prevede l’istituzione del registro regionale delle
fattorie e  degli orti sociali  per favorire la conoscenza dei servizi e le modalità di produzione e distribuzione dei prodotti agricoli. Infine è previsto che la Giunta Regionale della Campania dovrà istituire l’osservatorio regionale sull’agricoltura sociale  per raccogliere i dati sui servizi offerti dalle fattorie sociali ed entro l’11 giugno 2012  il regolamento di attuazione.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.