il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

ASER: i lavoratori tutelati da EcoAmbiente

Da Roberto Celano (pres. EcoAmbiente)

SALERNO – Dopo aver appreso dalla lettura di quotidiani locali che il sindacalista Angelo De Angelis, più amico di qualche politico che dei lavoratori, avrebbe perfino “spinto” ex interinali a lavorare per qualche giorno senza assicurazione per una società pubblica, Salerno Pulita, leggiamo ancora di farneticanti e vergognose dichiarazioni che meriterebbero perfino di essere ignorate.

De Angelis svolgeva attività sindacale negli anni in cui la Società Aser produceva consistenti perdite e si avviava verso il baratro della “ingovernabilità”.

Allora, probabilmente, in virtù dell’appartenenza politica di chi conduceva il timone, non vi erano le condizioni per difendere il “posto”, garantito con qualche criterio selettivo a noi, in verità,  sconosciuto, dei lavoratori in forza alla Aser.

Nonostante da più parti, soprattutto negli ambienti politici vicini al sindacalista De Angelis, si è sottolineato che le competenze del Ciclo Integrato dei Rifiuti non sarebbero più tutte completamente in capo alla Società provinciale, e nonostante gli impegni, evidentemente ingannevoli, pubblicamente assunti prima della campagna elettorale dal Sindaco di Salerno e prontamente disattesi, De Angelis non riesce a far di meglio che accusare l’unico Ente che, pur potendo restare alla finestra, si sta attivamente occupando dei problemi sociali dei lavoratori di Aser.

E’ noto a tutti, infatti, tranne a De Angelis, forse troppo impegnato nella sua anomala attività di sindacalista politico, che la Società EcoAmbiente Salerno S.p.a. ha già realizzato una piattaforma per lo stoccaggio delle frazioni differenziate dei rifiuti ed ha, nonostante intoppi e difficoltà burocratiche, finalmente ottenuto l’autorizzazione per il conto terzi, essendo dunque pronta ad avviare l’attuazione di un piano industriale che, considerate le novità normative, avrebbe anche potuto sospendere e procrastinare in attesa di maggiore chiarezza dal legislatore.

De Angelis, dunque, invece di inveire con chi fa delle promesse ingannevoli il suo fare politica quotidiano, riesce perfino goffamente ad accusare l’unico Ente che non ha alcuna responsabilità nella vicenda e che si sta, come tutti potranno constatare nei prossimi giorni, occupando concretamente di ricollocare qualche lavoratore di Aser in cassa integrazione.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.