il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Insalata al topicida: disposti dall’Asl controlli straordinari nelle imprese di prima lavorazione e confezionamento di prodotti ortofrutticoli

 

 

Maddalena Mascolo

SALERNO – Sembra come se risuonasse nell’aria il fatidico grido <<al lupo al lupo !!>> quando ormai la frittata potrebbe essere stata fatta ed anche consumata. Ancora una volta c’è stato bisogno della Germania tedesca per farci capire che, in generale, le condizioni igieniche in cui vive e prospera il mondo dei prodotti agricoli e gastronomici, compresi quelli di larghissimo consumo. La ASL di Salerno si sveglia all’improvviso, dopo l’allarme tedesco, per avviare verifiche straordinarie su tutte le aziende che si occupano della prima lavorazione, del confezionamento e dello stoccaggio degli alimenti e dei prodotti ortofrutticoli destinati all’estero. Si parla dunque di “verifiche straordinarie” come se quelle ordinarie venissero fatte sempre, metodicamente e dovunque. Mi è capitato proprio ieri mattina di osservare davanti ad un piccolo supermercato come viene trasportato e scaricato il pane che tutti ogni giorno mangiamo. Ho visto uscire da un furgone abbastanza malridotto alcune ceste di plastica (più sporche che pulite !!) piene di panelle e di panini che fuoriuscivano anche dalle finestrelle delle ceste; non credo sia il meglio possibile. In questo settore molto delicato come e quando vengono effettuate le verifiche ? Per il momento ci limitiamo a pubblicare, per puro scrupolo deontologico, il comunicato diffuso dall’ufficio stampa della ASL: <<Il Direttore Generale Antonio Squillante, a seguito dell’episodio accaduto nei giorni scorsi che ha interessato il rinvenimento di un carico di insalata contaminato da topicida – che sembrerebbe sia proveniente da unazienda del salernitano ed esportata in Germania – ha attivato delle verifiche straordinarie da parte degli ispettori del Servizio Igiene Alimenti Nutrizione  (SIAN) del Dipartimento di Prevenzione. Saranno così avviati controlli a tappeto nelle aziende che si occupano della prima lavorazione, del confezionamento e dello stoccaggio di prodotti ortofrutticoli presenti nel territorio di competenza dell’ASL Salerno. Unoperazione ad ampio raggio, quella messa in campo dallAsl Salerno che si aggiunge agli ordinari controlli programmati nelle aziende che si occupano della produzione, trasformazione e confezionamento degli alimenti e dei prodotti ortofrutticoli destinati non solo ai mercati locali e nazionali ma anche allesportazione. Sarà attivata, dunque, una verifica straordinaria per garantire maggiore sicurezza degli alimenti che vengono prodotti dalle aziende agricole del salernitano diretti alla tutela della qualità dei prodotti agroalimentari e della sicurezza alimentare. Lintensificazione della rete di controlli da parte degli ispettori del Dipartimento di Prevenzione aziendale – ha dichiarato il Direttore Generale Antonio Squillante – ha quale obiettivo principale quello di rassicurare la popolazione e, nel contempo, tutelare la salute dei consumatori. Il ciclo straordinario di verifiche sarà messo in atto nei depositi di prima lavorazione e di confezionamento dei prodotti ortofrutticoli presenti in tutto il territorio di competenza dellAzienda. L’Asl è sempre stata in prima linea per contrastare i pericoli ai quali il consumatore può essere sottoposto e questo controllo é  teso a tranquillizzare i consumatori, i mercati e ad accertare effettivamente se ci sono delle distorsioni presenti nei cicli di lavorazione che devono, ove mai presenti, immediatamente essere soppressi”>>.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.