il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

SANZA. GIOCHI ED EMOZIONI. MA IL PRESIDE ERA ASSENTE

Antonio Citera

SANZA – Grande giornata di allegria quella vissuta dai bambini della scuola dell’infanzia  dell’Istituto Comprensivo di Sanza che insieme alle brave maestre hanno decorato di festa il campetto comunale allestendo uno scenario unico che ha entusiasmato i numerosi genitori e familiari accorsi per l’occasione. Percorsi formativi integrati in maniera armonica con l’evoluzione didattica e intellettuale dei bimbi che hanno salutato l’anno scolastico impegnandosi e nello stesso tempo divertendosi. Canti, balli, giochi di competizione e a far da cornice una splendida giornata di sole, un cocktail perfetto di azione mista al calore che proveniva dagli spalti. La manifestazione iniziata intorno alle 9,30, si è conclusa intorno alle 11,30 tra gli applausi e le medaglie luccicanti in bella mostra sul petto dei piccoli partecipanti. L’unica nota stonata, l’assenza del preside Francesco Vitale, che nonostante le continue e pressanti telefonate, non si è presentato all’evento se non a giochi conclusi, quando bimbi e genitori avevano già lasciato il campetto. “ Desolato e rammaricato per quanto successo – ha dichiarato – ma ero impegnato in un’analoga manifestazione a Buonabitacolo”. Da sottolineare che Sanza e Buonabitacolo sono accorpati in un unico Istituto Comprensivo.  Dopo qualche minuto e dopo aver chiesto ripetutamente scusa, si è rimesso sulla sua auto ed è andato via promettendo già da quest’anno la sua presenza per l’anno prossimo. Peccato però che voci di corridoio danno per scontato un suo trasferimento in altra sede. Detto ciò, torniamo alla manifestazione e ai veri protagonisti della giornata i piccoli attori , emozionati ma nello stesso tempo soddisfatti del trionfo ottenuto. Un’esperienza  che rimarrà impressa nella loro mente , e nella mente dei tanti fortunati che hanno potuto assistere allo spettacolo.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.