il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Maledetto Sud


Annalisa Corinaldesi

MONTE S.G. – Si è conclusa nello splendido scenario del Palazzo Marone la rassegna culturale nazionale “OTTOBRE, PIOVONO LIBRI 2015” organizzata dal Circolo Sociale Carlo Alberto 1886 in partnership con la BCC Monte Pruno di Roscigno e Laurino. La rassegna, curata dal prof. Emilio Giordano, è stata promossa dal Centro per il Libro e la Lettura della Direzione Generale per i Beni Librari, gli Istituti Culturali ed il Diritto d’Autore del Ministero per i Beni e le Attività Culturali in stretta sinergia con la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, l’Unione delle Province d’Italia e l’Associazione Nazionale Comuni Italiani. “Maledetto Sud”, è questo il titolo del libro discusso ieri sera in assenza dell’autore Vito Teti (sostituito per l’occasione dall’ottimo Lorenzo Peluso).
Ha fatto gli onori di casa il sindaco di Monte S.G., Raffaele Accetta, insieme all’assessore comunale alla cultura Angela D’Alto che ha commentato il predetto libro dando sfoggio di una base culturale personale di ottimo rilievo. Hanno portato i loro saluti anche Antonio Pandolfo (dirigente della Bcc Monte Pruno) e Felice Tierno (presidente del Circolo Sociale Carlo Alberto di Padula). La regia culturale dell’evento è stata affidata al prof. Emilio Giordano mentre la conduzione della serata è stata opera del brillante giornalista Pierino Cusati (redattore di Uno/Tv di Sala C.). Il mediterranologo Vito Teti, con il suo libro, ha ripreso e sviscerato l’antico dilemma del divario e del forte contrasto tra nord e sud; un contrasto comunque ben frenato dalla politica nazionale che non ha permesso l’insorgere di guerre fratricide.

Vito Teti è nato a S.Nicola da Crissa (VV). Ha insegnato presso diverse Università e ha tenuto corsi e seminari in Università e istituti culturali stranieri (Toronto, Montreal, Parigi). È professore ordinario di Antropologia Culturale presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Unical, dove ha fondato e dirige il Centro di iniziative e ricerche “Antropologie e Letterature del Mediterraneo”. È tra l’altro responsabile dell’Icaf, la sezione italiana dell’Associazione Europea di Antropologia dell’Alimentazione. Fa parte della Deputazione di Storia Patria per la Calabria ed è nel Comitato Scientifico della Rivista “Rogerius”. Tra le più recenti pubblicazioni: Pietre di pane. Un’antropologia del restare, Quodlibet, Macerata 2011; La razza maledetta. Origini del pregiudizio antimeridionale, Manifestolibri, Roma, 2011 (I ed. 1993); Maledetto Sud, Einaudi, Torino 2013.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.