il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Dall’edizione 59 di Pitti Immagine Uomo la Banca Monte Pruno rilancia un messaggio chiaro:sosteniamo le imprese locali

 

Di Antonio Mastrandrea

FIRENZE – La vicinanza ed il supporto della Banca Monte Pruno alle aziende del territorio deriva da un’attenzione costante e duratura verso i risultati, la crescita, i progetti delle imprese stesse. Credito Cooperativo e Banca Locale hanno anche questo significato, cioè lavorare al fianco di attività imprenditoriali che, partendo dalla loro terra d’origine, si propongono a livello mondiale. Durante la 59a edizione di Pitti Immagine Uomo, la rassegna internazionale dedicata alla moda, conclusasi pochi giorni fa, due importanti realtà del territorio hanno esposto i loro marchi: Marzullo del Gruppo Marmas ed Altemflower della Viben. La presenza del Vice-Presidente della Banca Monte Pruno Antonio Ciniello e del Direttore Generale Michele Albanese nasce per condividere il percorso di sviluppo di queste due aziende, soci e clienti della Banca, che stanno facendo strada nel loro settore di appartenenza, partecipando ad un appuntamento che raccoglie il meglio della moda. Si tratta, infatti, di una strategia di affiancamento e collaborazione che punta a vivere alcuni momenti chiave della crescita aziendale, dimostrando una partecipazione convinta ai progetti. I vertici della Banca Monte Pruno presenti, oltre a complimentarsi con Romino Marzullo, Michele Benvenga ed i loro rispettivi gruppi di lavoro, hanno evidenziato:” E’ indispensabile continuare a sostenere le imprese locali, facendo il possibile affinché i loro sogni possano diventare realtà, perché la crescita delle aziende rappresenta la crescita di un territorio e, di conseguenza, anche quella della Banca. La Banca Monte Pruno, pertanto, continuerà a seguire tutte quelle aziende, come quelle visitate a Firenze, che intendono crescere ed affermarsi. Vederle insieme a colossi della moda nazionale ed internazionale è una gioia, un grande risultato raggiunto con sacrifici. Le due realtà sono un esempio positivo per tutti. Dobbiamo fare di più, avere la forza di insistere e di credere nelle potenzialità del nostro territorio che non è secondo a nessuno. So steniamo le imprese locali!”. Questo il commento soddisfatto di Romino Marzullo, del Gruppo Marmas :”Avere una Banca del nostro territorio che è attenta alle piccole e medie imprese locali e, con presenza costante, valuta e partecipa al nostro percorso di crescita, ci inorgoglisce e ci sprona a fare bene il nostro lavoro. Un esempio di Banca moderna che valuta gli uomini e i progetti, conoscendone a fondo ogni loro aspetto e prospettiva di crescita. Così si danno risposte concrete! Così si è differenti!  Così si fa il bene del territorio e di chi, con il proprio lavoro, lo alimenta e lo promuove nel mondo!  Credo che il nostro paese abbia sempre più bisogno di questo modo di fare banca e spero che chi dovrà prendere decisioni importanti in merito al futuro delle BCC ne tenga conto e abbia l’umiltà è il coraggio di scendere in campo con le aziende prima di distruggere tutto ciò. Michele Albanese e tutta la BCC Monte Pruno sono di sicuro un esempio di concreta volontà di fare banca in modo differente!”.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.