il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Consulenti Lavoro: grazie all’ ANIEM si è parlato di jobs act, incentivi alle imprese in materia di salute e sicurezza sul lavoro

Maddalena Mascolo

SALERNO – Quella di venerdì 18 marzo 2016 è stata per l’Ordine Provinciale dei Consulenti del Lavoro una convention speciale rispetto a tutte le precedenti. Speciale perché, questa volta, è scesa direttamente in campo l’ANIEM (Associazione Nazionale Imprese Edili e Manufatturiere) che per quanto riguarda la sezione di Salerno è presieduta dal dott. Pietro Andreozzi (uno al quale le battaglie toste piacciono e che, tra l’altro, è stato protagonista della prima scissione in seno all’ex ANCE presieduta da Antonio Lombardi). Speciale perché, per la prima volta, il settore edile (trainante per l’economia salernitana) si confronta con una delle attività più direttamente interessate alla crescita ed allo sviluppo di detto settore, parlo ovviamente dei “consulenti del lavoro”, una categoria che probabilmente le imprese edili del territorio hanno sempre utilizzato ma mai considerato come una parte molto importante del mondo dell’edilizia. Con l’ANIEM e con Andreozzi il discorso se non completamente cambiato è avviato, comunque, verso una collaborazione fattiva e davvero interessante che avrà, sicuramente, sviluppi successivi. Ed è stato lo stesso Pietro Andreozzi, in apertura dei lavori della convention, a sottolineare il ruolo e l’importanza decisiva di avere sul territorio uno sportello dell’ ANIEM per il monitoraggio delle attività edilizie presenti sul territorio, delle associazioni di categoria e dei collegamenti con l’ordine dei consulenti che deve essere considerato estremamente utile per tutti. Il saluto iniziale, nel gremito salone del Mediterranea Hotel di Salerno, è stato portato qualche minuto prima dall’intramontabile presidente cav. Alberico Capaldo che, presentando agli astanti il presidente Andreozzi, ha per primo sottolineato l’importanza di una collaborazione così importante. Il presidente Capaldo ha anche ringraziato tutti i consulenti del lavoro presenti ed ha raccomandato di seguire con attenzione tutti i corsi formativi nell’ottica di un miglioramento complessivo e generalizzato della capacità professionali, già ottime, dell’intera categoria. E quando si parla di edilizia non può non parlarsi di prevenzione e di infortunistica sul lavoro; difatti è salita sul palco la vice direttrice provinciale dell’Inail di Salerno, dott.ssa Angela Cirillo, che nel salutare la platea ha anche sottolineato, con un discorso breve ma completo, gli sforzi che l’Ente compie in materia di prevenzione e di igiene sui posti di lavoro, in particolare nel mondo dell’edilizia, ed ha evidenziato i continui incentivi che l’INAIL mette a disposizione delle imprese in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Del resto la dott.ssa Cirillo ha sempre portato avanti un discorso di apertura dell’Ente verso le tematiche di prevenzione con convegni, incontri, sopralluoghi nelle scuole, finalizzati al passaggio di un messaggio culturale per le nuove generazioni. Dopo la Cirillo è intervenuto anche il dott. Giuseppe Giordano in rappresentanza della Edilcassa Lazio-Campania che ha annunciato la novità dell’apertura di uno sportello anche nella città di Salerno per accorciare le distanze tra il mondo dell’impresa, dell’associazionismo e delle categorie professionali.  Il convegno, poi, ha preso il suo naturale indirizzo con oratori tutti consulenti del lavoro di provata esperienza e professionalità, ed è stato un successo che ha consacrato l’intenzione del presidente Capaldo di dare alla platea dei consulenti iscritti all’ordine la possibilità di confrontarsi tra loro e di dibattere temi molto impegnativi. I lavori sono stati aperti da Carmela Tancredi, che ha parlato dell’apprendistato e di tutte le sue variazioni e mutazioni nel corso dei decenni.  Mario Vitolo, invece, ha trattato la “formazione del personale e politiche attive”. Sulla tipicità del “lavoro irregolare e lavoro accessorio” ha tenuto un lungo intervento Giovanni Borgia che è riuscito a portare all’attenzione dell’assemblea anche riferimenti pratici e non soltanto teorici. Delle “nuove agevolazioni in arrivo, alcune già in corso”, in conclusione dei lavori, ha relazionato Filippo Giordano; tutti consulenti del lavoro attivi. L’incontro è stato moderato dal direttore di questo giornale, Aldo Bianchini.  La partecipazione al convegno ha dato modo ai consulenti presenti di usufruire di ben 4 crediti ai fini della formazione continua obbligatoria. Il tutto è stato molto ben organizzato dal comitato scientifico” (composto da Rosa Parisi, Federico Tempesta e Alessandra Zinno) che ha seguito doverosamente le indicazioni del presidente Capaldo il quale, proprio in chiusura ha annunciato per il prossimo 11 maggio il grande convegno interregionale, sostenuto anche dall’Ordine Nazionale dei Consulenti del Lavoro, che si terrà a Paestum presso il Savoy Beach Hotel e che registrerà la presenza di molti e importanti personaggi nazionali. Data la limitazione dei posti è necessario prenotarsi presso la segreteria dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Salerno. Infine, per ritornare al convegno di venerdì scorso, va anche detto che molti dei presenti sono stati ospitati a colazione dal presidente Andreozzi nell’accogliente ed elegante scuola del gusto “Gambero Rosso” nella zona industriale della città.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.