il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Agro-Ecologia: conferenza internazionale in Certosa

 

Annalisa Corinaldesi

PADULA – Come ampiamente annunciato, nel corso della conferenza stampa del 30 settembre scorso, si è svolto dal 4 al 7 ottobre, nell’incantevole scenario della Certosa di San Lorenzo di Padula, la conferenza internazionale sull’agro-ecologia promossa dall’Osservatorio Europeo del Paesaggio e supportato da “Erasmus +” nell’ambito di un ambiziosissimo progetto che ha visto coinvolti diversi Paesi Europei. E’ stata, difatti, registrata la presenza dell’AUSTRIA con la University of Natural Resources and Life Scienses (Boku), dell’ ITALIA con l’Osservatorio Europeo del Paesaggio, della LITHUANIA con il Programos “Leader” ir zemdirbiu mokymo metodico centras (PLZMMC), della SLOVENIA con Univerza y Mariboru (UM) e della FRANCIA con Centre d’Enseignement Zootechnique – Bergerie Nationale (CEZ). Nel corso della “quattro giorni” tutti i numerosi partecipanti sono stati supportati da un punto di riferimento (check-in) appositamente allestito nella struttura del noto Grand Hotel Certosa di Padula dove sono stati consumati pranzi e lunch ed anche appuntamenti culturali e di discussione. Non sono mancate le visite guidate nella Valle delle Orchidee di Sassano e al Museo di Teggiano (visit of the Valley of Orchids in Sassano and Herbs Museum in Teggiano) con ristoro negli Antichi Feudi, agli Orti di Sala (visit of “Orti di Sala” – the garden of Sala), alla stessa Certosa (visit of Certosa Sal Lorenzo); non è mancata neppure una visita al prestigioso Battistero di San Giovanni in Fonte con lunch nell’omonimo ristorante. La giornata più importante è stata quella conclusiva di ieri  (venerdì 7 ottobre) quando nell’auditorium della Certosa si è tenuta la “conferenza internazionale su agro-ecologia” (agro-ecology conference) che dalle ore 10.00 in poi ha calamitato l’interesse dei numerosissimi spettatori convenuti in uno dei gioielli più tecnologicamente avanzato dell’intera struttura museale (la Certosa !!) nota in tutto il mondo. Ha aperto i lavori, mirabilmente condotto dal noto inviato-speciale del quotidiano Il Mattino Antonio Manzo, il sindaco di Padula Paolo Imparato che nella maniera più plastica ha rappresentato le bontà dell’agro-ecologia che Egli pratica da sempre dedicandosi, nel tempo libero, alla coltura dei suoi terreni. Alla tavolo della presidenza si sono, poi, avvicendati Angelo Paladino (presidente osservatorio Europeo), Domenico Nicoletti e Salvatore Basile (osservatorio europeo), Phillipp Dietrich e Milena Klimek (università di Vienna), Weber Marie Laure (Bergerie Nationale), Lina Gumbreviciene e Edvardas Makseckas (della Lituania), Janja Luznik (università di Mariboru), Tommaso Pellegrino (presidente Parco Nazionale), Antonio Nicoletti (resp. Aree protette di Legambiente), Fabio Caporali (università della Tuscia), Franco Alfieri (consigliere agricoltura del governatore De Luca), Corrado Matera (assessore regionale turismo), Serena Angioli (assessore regionale fondi europei). L’incontro è stato un successo per le prerogative organizzative dell’avvocato Angelo Paladino che da molti anni si dedica alle celebrazioni delle attività dell’Osservatorio Europeo.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.