il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Aziende salernitane al Salone del Mobile 2017 di Milano

 

Filippo Ispirato

MILANO – Nove aziende salernitane del settore arredo parteciperanno al Fuorisalone, l’evento del Salone del Mobile nell’ambito del Milano Design Week in programma dal 4 al 9 aprile nel capoluogo lombardo.

L’iniziativa, organizzata dal Gruppo Design, Tessile, Sistema Casa di Confindustria Salerno, prevede una mostra espositiva dei prodotti di design delle aziende salernitane nell’ Area 35 Factory, in via Vigevano, 35, zona Tortona.
In esposizione gli oggetti “made in Salerno” frutto dell’incontro tra le aziende manifatturiere e i giovani designer campani; tra questi saranno presenti anche i tre progetti vincitori del Young Factory Design, un concorso di idee indirizzato ad architetti, designer e progettisti under 40 realizzato lo scorso dicembre a Salerno.
“Abbiamo inteso dare continuità – dichiara Valeria Prete, Presidente del Gruppo Design, Tessile, Sistema Casa di Confindustria Salerno – al Concorso non solo realizzando i progetti dei partecipanti ma esponendoli nella più grande e prestigiosa vetrina del mobile che è il Fuorisalone. Questo perché crediamo fortemente che anche le piccole e medie aziende del nostro territorio possano realizzare prodotti innovativi, di qualità e di design valorizzando le abilità professionali dei progettisti locali. Da questo connubio nascono prodotti “made in Salerno” dalla progettazione all’esecuzione che immettiamo sul mercato nazionale e internazionale.”

Le aziende, i designer e i prodotti in esposizione al Fuorisalone sono i seguenti: Hebanon – Fratelli Basile di Nocera Superiore espone la madia “Gallery” e il tavolo “Sweden” (designer Rita Mazzeo), entrambi della linea lusso presenti anche al Salone del Mobile; Cianciullo Marmi di Salerno espone Meandro, un pannello lavorato in marmo di Jessica G. Di Mare e Tommaso Cossu e un set di piatti in marmo progettati da Diego Granese (in gara per IKA 2016_ Olimpiadi della Cucina in Erfurt – Germania); Fornace De Martino di Ogliara presenta “ Ricordi del Sud”, un rivestimento in ceramica lavorata progettata da Libero Rutilio; Lamberti Design di Cava de’ Tirreni espone l’appendiabiti modulare “Costellazioni” di Antonietta Memoli, Paolo Casaburi e Maria Luna Nobile; Opus Mosaici di Castel San Giorgio espone le mattonelle “Ribben” progettate da Area 22; Manifatture Tessili Prete presenta Kubbik, una parete divisoria in legno e tessuto di Tommaso Auletta e Giuseppe Capasso; A4 Design & Contract di Olevano sul Tusciano & Rinaldi Group di Giffoni Valle Piana espongono Be Relax, un’area relax mobile e componibile; Tekla – Porte e finestre di Sarno espone la porta Clunk di Giuseppe Miele.

Tale presenza sarà molto importante in quanto consentirà alle aziende e ai designer locali di presentare i lori prodotti e le loro idee ad un pubblico vasto, variegato e soprattutto internazionale, in quanto Milano con il suo salone è da sempre un punto di riferimento ed una vetrina internazionale per il Made in Italy di qualità e di tendenza.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.