il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

L’ultimo giorno dell’anno

Aldo Bianchini

SALERNO – Il tempo e’ inarrestabile, anhe il 2017 va via e questa sera in molte piazze d’Italia in tanti aspetteranno l’anno niuovo all’aperto tra canti, balli, suoni e schiamazzi gratuiti.

            Concerti, cenoni, brindisi si sprecheranno in gran parte dei locali salernitani (tanto per rimanere nel nostro ambito territoriale); anche i fuochi d’artificio stanno ritornando lentamente di moda dopo diversi anni di composti festeggiamenti.

            Il classico cenone di San Silvestro terra’ banco, come da antica tradizione, in tutte le case; anche in quelle dei meno abbienti; il pesce la fara’ da padrone ma non mancheranno piatti a sorpresa ed eccellenti per gusto e qualita’.

            La cittadinanza di Salerno, almeno quella piu’ disposta a lunghe passeggiate e interminabili attese qualunque siano le condizioni atmosferiche; la valutazione della gente in piazza e’ sempre molto opinabile. Gli organizzatori parleranno di numeri altissimi, gli attenti osservatori cercheranno invece di dire la verita’ nonostante i proclami apodittici del governatore-kaimano.

            Piazza Amendola anche stasera, come da molti anni, si rienpira’ di salernitani ma anche di visitatori occasionali provenienti dalle varie zone interne del territorio per festeggiare insieme ai residenti l’arrivo del nuovo anno.

            Ad allietare la sera due star i sicuro successo: Fiorella Mannoia per la parte canora e Serena Autieri per la conduzione dello spettacolo con tanti colori e i rituali saluti di mezzanotte da parte di Enzo (Napoli o De Luca che sia !!) con il brindisi finale sul palco e tra la folla.

            C’e’ da sperare soltanto che non accada come l’anno scorso quando un incauto “drone” guidato da mani inesperte cadde sul tetto del vicino Teatro Verdi scongiurando cosi’ un sicuro grave incidente con pesanti rischi per l’incolumita’ della folla.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.