il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Pallanuoto, Posillipo sconfitto nel derby contro la Canottieri. Brancaccio: “È stata una “gara spot” per la pallanuoto”.

da uff. stampa Posillipo
NAPOLI – Una Scandone strapiena ha fatto da cornice alla gara più attesa, il derby di pallanuoto maschile tutto napoletano tra il Circolo Canottieri, padrone di casa e il Posillipo ospite dei partenopei, nella seconda giornata del girone di ritorno. Finisce 10-8 una gara molto sentita e particolarmente accesa dal punto di vista agonistico. A guidare la sfida sono stati per primi i rossoverdi che hanno chiuso sul vantaggio di 3 a 2 il primo quarto. Pareggio nel secondo quarto, con il tabellone che segna 5-5 e i posillipini al gran completo di formazione con la new entry Irving, che si vedono però espellere Marziali per somma di falli. È negli ultimi due tempi che si gioca davvero la partita: nel terzo tempo, c’è l’espulsione per proteste del capitano rossoverde Saccoia ma il team di Roberto Brancaccio riesce a concludere il tempo sul vantaggio di 8 a 7. Il quarto tempo è una dimostrazione di grande tecnica e agonismo, con i rossoverdi che riescono a gestire il vantaggio prima della rimonta avversaria, dopo aver subito l’espulsione anche di Mattiello, per somma di falli. Una rimonta, quella dei padroni di casa, che porterà al risultato finale di 10-8. Per Brancaccio, la gara è stata anzitutto uno spot per la pallanuoto: “È stata una bellissima cornice il numeroso pubblico sugli spalti, e alla fine ha vinto la squadra che è riuscita a tenere i nervi saldi nei momenti più delicati. Noi, purtroppo, nel momento più delicato, non siamo riusciti a mantenere la calma e la  concentrazione necessarie”.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.