il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

“Paccheri e baccalà” – la ricetta di Giovanna e Alfredo

“Il baccalà” permette a tutti coloro che sanno trovare l’eccellenza nella semplicità, di godere del suo gustoso sapore : come il personaggio della Napoli eterna figlio del grande Eduardo, è uno dei tanti “Baccalà” che sono fra noi, uno di quei “fortunati” che conservano una grande voglia di vivere e un briciolo di follia, nonostante gli imprevisti della vita !
Il baccalà non è altro che un merluzzo bianco conservato sotto sale. E’ un merluzzo pesato nell’Oceano Atlantico settentrionale, nelle acque norvegesi. Gli italiani sono tra i maggiori consumatori mondiali di baccalà, lo mangiano tutto l’anno, ma il consumo maggiore si ha durante il periodo delle festività natalizie. Questo piatto viene preparato in modi diversi nelle varie Regioni Italiane. Il baccalà è un prodotto molto versatile, si possono preparare piatti con la pasta, come secondi, qualcuno ha osato anche preparare dolci. Il baccalà essendo un pesce azzurro, ha una buona fonte di proteine, pochi grassi ed è ipocalorico. E’ ricco di lesina, calcio, vitamina A ,e Omega 3 – 6 – 9; è considerato un toccasana per la salute.
Ingredienti: (x 4 persone)
360 gr. paccheri
350 gr. pomodorini
250 gr. baccalà (o staccafisso)
15 olive gaeta
1 spicchio di aglio
Capperi
Prezzemolo
Olio e.v.o.
sale
Procedimento:
In un tegame con un filo di olio aggiungiamo le olive denocciolate e i capperi. Soffriggere qualche minuto e poi aggiungiamo il baccalà(naturalmente già preventivamente ammollato e senza pelle e spine) lo scottiamo per un po’ e poi aggiungiamo i pomodorini tagliati a metà e lasciare cuocere. Lessare i paccheri al dente e unirli al sugo, mantecare bene e aggiungere una manciata di prezzemolo tritato e un filo di olio a crudo.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.