il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Cous Cous di verdure con Harissa

da Giovanna e Alfredo

E’ tempo di viaggiare è tempo di provare

Il viaggio è fonte di emozioni , un modo per scoprire ed appropriarsi dello spirito di un luogo, anche attraverso i prodotti tipici come il cibo ed il vino.

Fra Tunisi ed Hammamet, a Capo Bon , da qui è possibile in assenza di foschia vedere in lontananza la Sicilia , si produce la popolarissima salsa di peperoncino dal nome harissa ,lucidi cornetti verdi o rossi, il primo usato nelle insalate, stufato nei ragu’, conservato sotto aceto; il secondo essiccato al sole e ridotto in polvere.

Nelle case le donne lo lavorano manualmente e se si prepara il cous cous questo viene sempre accompagnato da un piattino di harissa. Un vero e proprio “giacimento “gastronomico che è alla base della crescita economica di molte aree e di numerosi territori.

Non piu’ cibo da assaggiare, ma motivo di richiamo per migliaia di turisti, capaci di spingersi e di avventurarsi in zone dove nessuno si sarebbe mai spinto. Spesso si fa l’errore di considerare il turismo in funzione solo delle bellezze naturali e non di valutare il turismo alla ricerca delle tradizioni , degli stili di vita, della storia degli uomini in quella particolare località .

Questi alimenti stanno facendo conoscere il paese meglio di altri attrattori,lo dimostra in maniera inequivocabile il festival del cous cous che ogni anno si tiene a San Vito Lo Capo, dove arriva gente da tutte le parti del mondo per un approfondimento territoriale,ambientale, soprattutto enogastronomico.

Giovanna Santucci

Ingredienti:

160 gr di cous cous precotto

300 cc acqua calda

2 cucchiai di olio evo

1 pizzico di sale

Per le verdure

2 carote

2 melanzane

2 zucchine

10 pomodorini ciliegino

1 cipollotto

Sale

Procedimento:

In una ciotola mettiamo il nostro cous cous, portiamo l’acqua ad ebollizione ed aggiungiamola al cous cous, aggiungendo il sale e l’olio e mescoliamo bene con una forchetta. Copriamo la ciotola con il cous cous con una pellicola e lasciamo riposare per circa 15/20 minuti. Nel frattempo tagliamo a piccoli pezzi le verdure che andremo a cuocere in padella con olio e il cipollotto tagliato finemente e aggiustiamo di sale. Prendiamo il nostro cous cous e condiamolo con le verdure. Se vi piace piccante, aggiungete un peperoncino nella cottura delle verdure. Nei paesi nord africani usano aggiungere a questo piatto spezie come zenzero e curcuma.

Alfredo Di Domenico- Cuoco per Passione

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.