il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

IL 24 MARZO ENTUSIASMANTE ESCURSIONE CON IL DUOMO TREKKING-24 AL CASTELLO DI MERCATO SAN SEVERINO

Clementina Leone

Alla comprensione dell’ambiente in cui si vive e alla formazione del senso di cittadinanza danno un contributo non secondario le conoscenze storiche e le competenze cognitive che l’insegnamento della storia può fornire. Conoscere il passato costituisce una delle ragioni per non sentirsi estranei al luogo in cui si vive, creando un protagonismo finalizzato alla realizzazione di un responsabile senso di cittadinanza. Uno studio della storia calato nel territorio in cui si vive, toccando con mano i “ferri del mestiere” è un buon esempio di superamento di quell’idea di storia universale, impoverita dell’aspetto umano e di difficile comprensione delle complesse dinamiche che sono alla base di ogni evento, anche quello che apparentemente potrebbe sembrare poco rilevante. Per questo il Comune di Mercato San Severino, guidato dal Sindaco dott. Antonio Somma e da un ’ottima squadra di Assessori e Consiglieri , sta promuovendo tantissimi progetti , attività ed iniziative, anche inerenti alla valorizzazione della storia locale come il grandissimo evento medioevale previsto per maggio e una bellissima iniziativa gratuita, proposta da il DUOMO TREKKING-24 con il patrocinio morale del comune, per una entusiasmante escursione al CASTELLO il prossimo 24 marzo. Si proprio così al Castello di Mercato S. Severino, dichiara con orgoglio l’Assessore alle politiche culturali Vincenza Cavaliere, promotrice di tantissime altre attività culturali e non solo, la quale con grande entusiasmo continua dicendo: lo stesso è un pezzo importantissimo della nostra storia, infatti, è stato la culla nativa della nobile famiglia dei Sanseverino, la più potente del Regno di Napoli al tempo degli Angioini e degli Aragonesi. Allo stato attuale, il complesso castellano è frutto di interventi datati dall’epoca Normanna (fine sec. XI) fino a quella Aragonese. La struttura si articola in tre cinte murarie o difensive al cui interno trovano posto sia strutture di carattere tipicamente militari, che ambienti destinati alla vita quotidiana dei suoi abitanti. La prima cinta, posta nella parte alta della collina del “Parco”, a circa 365 m. s.l.m., racchiude il palazzo comitale, la cappella palatina o chiesa di Santa Maria de Castro, la cripta funeraria, la Piazza d’Armi, le botteghe metallurgiche, la chiesa di S. Nicola de Castro, conosciuta anche col nome di plebana o del popolo e una ulteriore chiesa di epoca Angioina da mettere in relazione, quasi sicuramente, con la nascita del convento dei frati Francescani nella valle Sanseverinese (odierna Chiesa di S. Antonio con annesso convento). Il tema della storia locale, e il suo recupero nelle forme possibili, continua il Sindaco Antonio Somma, è stato letto come strumento di interazione tra passato e presente, in un progetto che lega la memoria di ciò che siamo stati, il presente che oggiAggiungi un appuntamento per oggi viviamo e il futuro in cui ci proiettiamo. In questo sforzo di recupero di conoscenza (nelle sue forme più spontanee, civili e creative), l’identità locale va intesa come strumento di un modo di “fare cammino insieme” della comunità, nella sua pluralità (giovani, adulti, anziani, italiani, stranieri,…). Guardando avanti sempre, senza dimenticare ciò che si è stati; legando il filo della memoria a quello dei saperi (e dell’istruzione); il tema dell’integrazione a quello delle regole condivise; il dialogo tra le generazioni a quello dell’autosoddisfacimento di bisogni attraverso la condivisione delle storie e della reciproca cura. Infine, prosegue l’Assessore Cavaliere, in data 29.04.2019 sarà organizzata un’altra giornata di escursione al Castello Medievale dei Sanseverino. Nei giorni scorsi siamo stati sommersi di richieste di partecipazione inerenti all’ escursione del 24 Marzo 2019 e, questo, ci ci ha resi tutti orgogliosi e felici! Cio’ nonostante, d accordo con le autorità competenti, per garantire una efficiente organizzazione e per salvaguardare la qualità della esperienza, non siamo in grado di accogliere ulteriori prenotazioni.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.