il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

CALCIO a 5: l’Alma Salerno cerca di fare un altro passo verso i playout: domani alle 15 sfida interna con il Futsal Capurso

 

da Marta Naddei

SALERNO – Sarà il Futsal Capurso la prossima squadra che l’Alma Salerno troverà sul suo cammino verso i playout. Domani, alle 15, al PalaTulimieri, la terzultima e la penultima del girone F si sfideranno per la ventesima giornata del campionato di serie B.

 

I granata sono reduci da 15 giorni di allenamenti serrati: due settimane durante le quali è stato possibile recuperare alcuni degli infortunati e lavorare sugli errori commessi nelle sfide precedenti. Con la partita di domani, i salernitani proveranno a rosicchiare qualche punto allo stesso Capurso – che, in graduatoria, li precede di nove lunghezze –, e allo stesso tempo cercheranno di tenere a debita distanza il fanalino di coda del girone, il Volare Polignano (distante quattro punti), al fine di assicurarsi la quasi matematica certezza di andare a disputare gli spareggi salvezza.

 

Una partita che dovrà seguire la scia di quella disputata contro il Futsal Parete lo scorso 23 marzo: «Dobbiamo dare seguito alla bella prestazione di due settimane fa – dice l’allenatore dell’Alma Salerno, Ugo Cocchia – e dobbiamo essere anche più forti della cattiva sorte. Il dato che mi conforta molto è che tutti i ragazzi che ho schierato hanno dato una risposta convincente sul campo, dimostrandosi all’altezza della situazione».

 

Nel mirino ci sono, ovviamente, i playout che l’Alma, se dovessero restare così le cose, dovrebbe giocare contro il Foligno, allo stato penultima forza del girone E: «Domani proveremo ad allungare sul Foligno – afferma Cocchia facendo riferimento alla differenza punti tra le due compagini (la squadra che otterrà il miglior risultato potrà giocare la partita di ritorno dello spareggio in casa) – Se dovessimo riuscire a vincere contro il Futsal Capurso e contestualmente i nostri possibili futuri avversari non dovessero far punti, ci metteremmo a più 5. I playout sono la nostra ultima spiaggia e non possiamo, di certo, farci scappare questa opportunità».

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.