il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Elezioni 2019: si chiama Carmela Rescigno

 

 

Aldo Bianchini

 

SALERNO – Il suo nome è Carmela Rescigno, la sua maglia professionale è bianca e verde, il suo mestiere medico-chirurgo d’urgenza, la sua passione si chiama: “politica”.

Il suo cuore batte per il centro destra e milita coraggiosamente nelle file di Fratelli d’Italia al fianco di Giorgia Meloni per designazione della quale ricopre un ruolo di propulsione e controllo proprio sui temi di natura sanitaria in un territorio devastato da decenni di cattive politiche  sulla sanità; il suo carattere ottimista e combattivo non le fa mai perdere la speranza che qualcosa possa cambiare, che sicuramente deve cambiare.

Dopo l’esperienza positiva della candidatura al Parlamento del 2018 è ritornata in campo per le elezioni europee ed è in lista per Fratelli d’Italia nella “Circoscrizione Sud”.

Per abitudine professionale è espertissima nel prendere decisioni immediate ben sapendo che anche un secondo di ritardo può procurare la perdita di una vita umana; nei “pronto soccorso” i medici devono essere rapidi, decisi e puntuali nelle decisioni su cosa fare. La stessa abitudine alla decisione senza timore l’ha portata in politica dopo anni di inutili attese per la risoluzione dei problemi della sanità pubblica; ora ha deciso di farsi sentire là dove serve per cambiare le cose, e la politica ed anche l’Europa sono i luoghi giusti per cercare di cambiare.

  • La confederazione di stati sovrani
  • Piano di investimenti pubblici per la crescita
  • Drastico taglio di burocrazia e tasse
  • Contro la finanzia speculativa e le distorsioni dell’euro
  • Difesa del made in Italy dalla concorrenza sleale
  • La casa come diritto inalienabile
  • Famiglia e natalità come priorità del bilancio europeo
  • Lotta alla povertà e tutela della salute
  • Difesa dei confini nazionali e lotta all’immigrazione illegale
  • Difesa della nostra identità cristiana dall’islamizzazione

 

Questi i temi sui quali la candidata Carmela Rescigno intende accendere nel pieno del Parlamento Europeo; lei spera moltissimo di avere l’onore di entrarci e già sente il peso e l’onere del pesante incarico e da medico con provata esperienza professionale afferma che i medici fanno un lavoro encomiabile. Primo provvedimento in favore dei territori ricompresi nella “Circoscrizione Sud” deve essere lo sblocco delle assunzioni per consentire ai presidi ospedalieri di garantire assistenza sanitaria, sempre, comunque ed a qualsiasi costo. Bisogna, secondo la Rescigno, riaprire i pronto soccorso non sulla base di un mero calcolo numerico ma valutando l’esigenza reale di un territorio.

L’impegno ce lo metterà tutto, gli elettori dovranno fare il resto.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.