il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

LA SCUOLA A MERCATO SAN SEVERINO …. NON SI FERMA E VINCE SEMPRE.

 

da Clementina Leone

Education is the passport to the future, for tomorrow belongs to those who prepare for it today. La cultura in tutte le sue forme, è stata una delle pochissime cose che anche se in maniera diversa, il Covid 19 non è riuscito fortunatamente a fermare. Tutto questo grazie al grande lavoro, impegno, e professionalità di tutti quelli che si sono dati da fare affinché questo settore potesse  e possa continuare, usando una metafora, non solo a “volare”, ma anche ad essere “il nostro maestro di vita”. Come il Premio “ScriViAmo BIMED” dedicato alla Scrittura di gruppo, che non si è fermato, infatti i partecipanti hanno superato la seconda delle tre fasi che alla fine ci ha consegnato i cinque racconti a cui è stato assegnato il Premio Scriviamo 2019/20. La classe 5^B San Vincenzo del II° Circolo Didattico di Mercato San Severino, ha ricevuto la Menzione Speciale Premio SCRIVIAMO 2019/20. La stessa, che condivide il conferimento con altre nove classi di nove diverse scuole italiane per il livello MAIOR, è stata premiata con la seguente motivazione: Per la capacità di analisi degli elementi protagonisti della storia che ha messo in evidenza il riuso degli oggetti per fini educativi. Questo è, un conferimento molto ambito visto che alla Staffetta di quest’anno hanno partecipato oltre 1.300 classi . Inoltre, grazie alla Menzione Speciale del Premio SCRIVIAMO 2019/20, il prossimo anno la classe in oggetto scriverà il primo di uno dei racconti della prossima Staffetta di Scrittura. Ovviamente vanno evidenziate le menzioni speciali alla Staffetta MAIOR27 e MAIOR14 . “La scrittura non è magia ma, evidentemente, può diventare la porta d’ingresso per quel mondo che sta nascosto dentro di noi. “La parola scritta ha la forza di accendere la fantasia e illuminare l’interiorità.” Infatti è con grande soddisfazione ha dichiarato l’Assessore alle Politiche Culturali del Comune di Mercato San Severino Vincenza Cavaliere, da sempre molto vicina ai giovani, promotrice di tantissime iniziative, vedere che alla finale del premio “SCRIVIAMO” BIMED siano state premiate due scuole di Mercato San Severino come il II° Circolo Didattico diretto dall’eccellente ANNA BUONOCONTO con due staffette e il Liceo Publio Virgilio Marone diretto dall’ottima dirigente LUIGIA TRIVISONE con una. La scuola è la nostra carta d’identità, e questo come tanti altri traguardi importanti raggiunti dalle scuole di Mercato San Severino è un grande orgoglio per il Sindaco il dott. Antonio Somma e per noi dell’amministrazione ha continuato l’assessore Cavaliere . Saper scrivere è una competenza fondamentale per aver successo a scuola e nel mondo del lavoro ha sottolineato la dirigente Anna Buonoconto, infatti , è risaputo che i bambini pensano a livello pratico prima di fare e prima di dire, ma è altrettanto risaputo che è compito della scuola quello di accompagnare tutti i bambini alla miglior padronanza possibile del pensiero logico, inteso come capacità di riflettere, prevedere, valutare. Un successo ancora più importante, visto che, è stato raggiunto in un particolare momento in cui il Coronavirus ha costretto la scuola a fare dei cambiamenti dovuti all’adeguamento degli ambienti di apprendimento, i quali sono diventati solo esclusivamente digitali. Sono stati mesi difficili che hanno richiesto sforzi notevoli da parte di tutto il personale della scuola per poter arrivare in modo corretto ai bambini, a volte senza essere nemmeno compresi. Ma questi momenti bui e difficili sono stati e continuano ad essere il punto di partenza di una scuola in continuo cambiamento capace di dare risposte educativo-formative serie e valide. Credere nella cultura e nella formazione delle nuove generazioni impone alla stessa di costruire percorsi di apprendimento innovativi partendo da un’attenta lettura della realtà locale e non solo, perché come afferma Montale: “Eppure resta qualcosa che è accaduto forse un niente che è tutto“. Cambiando discorso, un altro grande plauso non solo va alla dirigente Buonoconto ma anche a tutti i docenti della scuola dell’infanzia che hanno e stanno organizzando e gestendo attività didattiche a distanza per coinvolgere gli alunni, sensibilizzare i genitori, per avere una prospettiva educativa e formativa all’altezza della sfida del tempo e dello spazio che stiamo vivendo, in maniera magistrale. Si proprio così magistrale, visto che “l’identità pedagogica della scuola dell’infanzia, oggi è chiamata a confrontarsi anche con la prospettiva “zero-sei” che può aiutare tutta la scuola di base (3-14 anni) ad affrontare con fiducia e convinzione i compiti formativi a cui è chiamata dalle nuove condizioni sociali e culturali”. Infine, ha dichiarato l’Assessore Cavaliere, anche l’ Ente non si è fermato, infatti abbiamo ed ho lavorato con grande professionalità, competenza e maestria ad altri grandi progetti in fase di realizzazione, che presto ci regaleranno come le nostre scuole in oggetto, altre grandi soddisfazioni…. Because …. The Show Must Go On.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.