il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

DOPO CIRCA DUE ANNI DI LAVORAZIONE NEL MESE DI LUGLIO E‘ STATO ULTIMATO IL FILM DOCUMENTARIO: “UMANAMENTE TOTO‘ POI IL COMICO”, REGIA DI ALBERTO DE MARCO E DI FRANCO ESPOSITO, CON LA VALIDISSIMA COLLABORAZIONE NELLA FIGURA DELLO SPECIAL GUEST DIRECTOR, DEL BRAVISSIMO REGISTA, FRANCESCO LA ROSA

 

Alberto De Marco

Dopo il recente spettacolo internazionale del 10 luglio dedicato a Totò, “Il Grande Artista dalla Straordinaria Umanità” e all’importante emissione filatelica: Folder, comprensivo del Q.R. Code e di due cartoline con francobollo di Totò ed annulli speciali a lui dedicati, abbiamo altresì ultimato nello stesso mese di luglio, il nuovo film documentario: “Umanamente Totò poi il Comico”, la cui lavorazione è durata circa due anni.  Il film è tratto dal libro: “Antonio de Curtis, Totò, il Grande Artista dalla Straordinaria Umanità” di Alberto De Marco e dell’eroe disabile, lo scrittore Duilio Paoluzzi, Casa Editrice Movimento Salvemini. La Produzione del film è dell’Associazione Amici di Totò ….                                    a prescindere! – Onlus e dell’emittente televisiva “Telecolore” di Salerno, che ha oltre quarant’anni di attività. La Regia è di Alberto De Marco e di Franco Esposito, Direttore dell’emittente Televisiva, che hanno trovato un altro validissimo collaboratore nella figura dello Special Guest Director, del bravissimo Regista, Francesco La Rosa. La durata del film documentario è di 2 ore e 6 minuti.  Diversamente dal precedente film dedicato a Totò, che il Presidente dell’Associazione Amici di Totò …. a prescindere! – Onlus, il poeta e scrittore, Alberto De Marco, ha realizzato diversi anni fa, come Aiuto Regista e con la Regia dell’attore Arnaldo Ninchi, Direttore del Teatro Stabile di Trieste, dove non ha ascoltato i suggerimenti dell’Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche “ANICA”, di farlo partecipare al Festival del Cinema di Hollywood e ad altri importanti Festival internazionali, questa volta desidera farlo. Il film è impreziosito dagli interventi: dell’attore Arnaldo Ninchi; del giornalista della RAI e scrittore, il Dott. Giancarlo Governi; dell’attore Yari Gugliucci; del noto attore Antonio Angrisano figlio d’arte, dell’indimenticabile Franco, protagonista sia in teatro che al cinema; del Direttore dell’Archivio di Stato di Salerno, il Dott. Renato Dentoni Litta; da alcuni amici ancora viventi di Antonio de Curtis, il Maestro dell’Immagine, Carlo Riccardi, il vero paparazzo della “dolce vita”, protagonista nel campo della pittura, della “Quinta Dimensione”; del Capitano dello yacht di Totò; Francesco De Simone (Capitan Frank). Un ringraziamento particolare va a tre personaggi autorevoli della Musica, che hanno espresso la loro interessante opinione sul Grande Artista, Totò: Massimo Ranieri; Albano Carrisi; Renzo Arbore. Durante il film è recitata la poesia “Post Mortem”, dell’amico, poeta e scrittore, Pasquale Palma, che gli ha dedicato alla sua morte ed è declamata dal Maestro Paolo Pezzella, già Tenore dell’Accademia Santa Cecilia. In alcuni momenti del film le immagini sono accompagnate dalla voce dell’attore Arnaldo Ninchi, che interpreta mirabilmente                      “La preghiera del clown” di Totò. Nel film ci sono alcune sorprese, come l’intervista inedita del grande giornalista della RAI, Lello Bersani, che è nella “Volta Celeste”, già da diversi anni. Nel film c’è anche l’interpretazione della poesia “A Livella” accompagnata da bellissime immagini, che abbiamo estrapolate dal film per renderle possibile vedere già dal 10 luglio, attraverso il Q.R. Code presente sul Folder, con l’importante emissione filatelica dedicata al Grande Artista Totò, curata dal Maestro Renato Cocozza, che abbiamo presentato a Napoli, presso la Sede Macroaria Sud delle Poste Italiane, in Piazza Matteotti, 2, mentre eravamo collegati a livello internazionale in streaming con artisti italiani e personaggi autorevoli della cultura da diverse parti del mondo: da New York, del Monsignor Hilary Franco, Rappresentante del Vaticano alle Nazioni Unite; della Prof.ssa cav. Josephine Maietta, Docente della prestigiosa “Hofstra University”, una giornalista della Comunità Italiana, che ogni settimana, cura la trasmissione “Sabato Italiano” che va in onda in tutto il mondo, in Italia il sabato dalle ore 18.00 alle ore 20.00; dalla Cina con il violinista Giuseppe Gibboni; dalla Germania con la Concertista, la Pianista, Carolina Danise; dalla Svizzera con la violinista Donatella Gibboni; dall’Italia con i cantanti Albano Carrisi e Renzo Arbore; del concertista il Maestro Giovanni Paracuollo; del duo, “La Luna e il Soul”, con Giusy Mansi, soprannominata “l’usignolo” per la straordinaria voce dolce e penetrante, che coinvolge con grande emozione i suoi fruitori, accompagnata dal Maestro Michele Criscuolo, che hanno curato la colonna sonora iniziale del film, mentre la sigla finale, “Totò” di                         F. Servello E. Capelli, è interpretata da Mario Actis. Hanno partecipato altresì con i collegamenti in streaming, il Maestro Marco Werba, che ha realizzato alcune delle colonne sonore ai films del Regista, sceneggiatore e produttore cinematografico, Dario Argento e ad altri films importanti. Di recente il       2 luglio 2020 è uscito per il Cinema, il film “Il delitto Mattarella”, del quale ha mirabilmente curato la musica; i violinisti Annastella Gibboni e Daniele Gibboni, accompagnati con il pianoforte da Gerardina Letteriello. La famiglia Gibboni è la vincitrice della “Sezione Musica”, della XXII Edizione del Concorso Internazionale Antonio de Curtis, Totò, del quale per “il coronavirus” è stata rinviata la premiazione in “Campidoglio” a Roma al 7 ottobre 2020; il cantante e scrittore George Mustang, in passato la RAI gli ha dedicato diverse puntate per raccontare la sua vita avventurosa, ed è stato altresì tre volte Ospite alla trasmissione di Maurizio Costanzo. Tra i collegamenti on-line abbiamo avuto anche quello del vincitore del Concorso per la “Sezione Cinematografica”, il regista catanese Francesco La Rosa, per il film “Maledettissima Tu”, per l’importante tematica affrontata “del bullismo” e della “Legalità”, nonché per la straordinaria interpretazione degli attori; della Dott.ssa Lucia Marchi, Direttore della Biblioteca Casanatense di Roma, Condirettore del Centro Ricerca di Eccellenza del Diritto d’Autore (CREDA)​, Direttore vicario Servizio II – Direzione generale Biblioteche e Diritto d’Autore del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, che è anche la Consulente Letteraria del nostro film; dell’attrice e scrittrice Laura Ephrikian. Alla manifestazione di Napoli, dove per rispetto alle norme sulla sicurezza contro il “coronavirus”, non c’era pubblico, era presente il vincitore del Concorso per la “Sezione Giornalismo”, il Prof. Mario Senatore, poeta, giornalista e scrittore ed il Maestro Renato Cocozza per la “Sezione Pittura”, che durante la manifestazione ha ricevuto la medaglia del Senato della Repubblica. Sono intervenuti altresì, il nuovo Responsabile dell’Istituto Don Guanella di Napoli, Don Pino Venerito, con il quale ci siamo attivati in precedenza a Roma, come volontari a favore dei disabili ed anche con alcune donazioni. Alla manifestazione di Napoli hanno partecipato alcuni artisti: il cantante Rino Napolitano e la cantante attrice, Livia Spaziano, accompagnata dal pianoforte del Maestro, Mario Alfano. La prima parte della manifestazione è stata presentata dal giornalista Marco Delpino da Genova e la seconda parte dal Dott. Aldo Bianchini, Direttore del giornale on-line, il quotidiano di Salerno. La manifestazione è terminata con la donazione all’Ospedale Cotugno dell’Associazione Amici di Totò…a prescindere! – Onlus, del dipinto olio su tela del Maestro Renato Cocozza, che unitamente alla cornice è di 1 m.  e 70 cm. X 1. m. è dedicato “agli eroi del coronavirus”, per l’impegno straordinario che ha profuso in questa intensa battaglia tout-court, in prima linea per contenere e sconfiggere gli effetti del famigerato Covid-19 durante la pandemia. Come da accordi con il Direttore Generale, il Dott. Maurizio di Mauro dell’Azienda Ospedaliera dei Colli (Monaldi – Cotugno – C.T.O.) di Napoli, che ha particolarmente apprezzato la straordinaria opera del Maestro Renato Cocozza, è stata ritirata al termine della manifestazione, dal Dott. Raffaele Dell’Aversano, Direttore Medico Ospedale Cotugno. Nel corso della manifestazione è stata messa all’asta la collezione Carlo Riccardi-Totò attualmente presente nella prestigiosa “Sala dell’Arcivescovo” al Museo Diocesano San Matteo di Salerno; nonché un dipinto olio su tela del Maestro Renato Cocozza, che unitamente ad una bellissima cornice, è di un di 1 m. e 70 cm. X 1 m. e 20 cm. che rappresenta “A Livella”, in possesso del Presidente dell’Associazione Amici di Totò…a prescindere! – Onlus, l’Avv. Alberto De Marco. Dopo avere constatato che nel mondo si sono intensificate le forme di razzismo, come nel caso recente dell’efferato delitto di George Floyd, ma altresì con una crescita esponenziale contro ogni forma di diversità; e dopo avere già dato la possibilità a dieci famiglie povere salernitane, segnalate dalle Parrocchie di fare la spesa gratuita con una card, presso il Supermercato ADI ‘ di Salerno, di Euro 200,00 mensile per 12 mesi per un importo totale di Euro 24.000, abbiamo deciso di fare di più e di agire con uno spirito di maggiore interesse universale, pertanto abbiamo ritenuto che l’intero importo che fosse stato realizzato dalla vendita della prestigiosa collezione Carlo Riccardi-Totò e dal dipinto “A Livella”, doveva essere destinato equamente al 50% per i clochard di Napoli o di Salerno, per fare costruire “un tetto sulla loro testa” e per intervenire anche sulle zone degradate di Napoli, come Scampia, in collaborazione con l’Istituto Don Guanella; e per l’altro 50% a favore delle persone che hanno un colore diverso della pelle e si trovano in Paesi particolarmente poveri, come il Kenya e l’India. In particolare per le persone in difficoltà che si trovano in Kenya desideriamo sostenere i progetti dell’attrice e scrittrice Laura Ephrikian, che opera in questi Paesi da tempo come volontaria. Avendo avuto il piacere di conoscerla recentemente, abbiamo finanziato l’intera costruzione di un pozzo di acqua potabile nella città di Mambrui in Kenya, che di recente è stato ultimato. Nonostante l’interesse internazionale dei                     mass – media, in particolare degli americani ed il grande interesse di un numero considerevole di pubblico, che ha seguito lo spettacolo in streaming non ci sono pervenute richieste di acquisto della collezione per l’asta beneficiaria.

 

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.