il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Calcio a 5: L’Alma scivola nel derby Lo Sporting vince la sfida per 7 a 1. La rete granata, arrivata nella ripresa, porta la firma di Yamada

 

Matteo Maiorano

(addetto stampa Alma)

Nulla da fare per l’Alma Salerno. Il cinque granata esce sconfitto nel derby del Pala Cappuccini contro lo Sporting Sala Consilina guidato da mister Darci Foletto. La sfida, valida per il quinto turno del campionato di serie B girone F, rispetta il pronostico: la qualità della rosa neroverde emerge tutta nel primo tempo, chiuso con un perentorio 5 a 0 in favore dei neroverdi. Porta la firma del giapponese Jiei Yamada l’unica rete di marca granata arrivata nei secondi venti minuti di gioco.

LA PARTITA – Parte subito in avanti il cinque di casa che dopo un solo giro di lancette passa in vantaggio: la conclusione del pivot Leonardo Brunelli beffa l’incolpevole Marco Fuschino e indirizza subito il derby in chiave salese. Il pipelet granata è protagonista poco dopo di un dubbio tocco di mano fuori area ravvisato dall’arbitro Talaia: sul tiro da fermo che ne consegue è provvidenziale però la risposta con i piedi dell’ex Atletico Frattese. Tra i più vivaci nella manovra salernitana Facundo Galinanes, ex della sfida (il vicecapitano dell’Alma ha militato in maglia neroverde nel 2016, poco prima di passare nelle fila del club caro al presidente Bianchini). Lo Sporting preme sull’acceleratore e raddoppia al 5′: grande giocata dello spagnolo Morgade che lascia sul posto Galinanes e serve Ortega appostato sul primo palo, il quale non deve fare altro che indirizzare la sfera in fondo alla rete. Gli animi si infiammano: l’Alma non vuole recitare il ruolo di comparsa ma è ancora lo Sporting a dirigere le operazioni a metà campo: al 10′ è provvidenziale Petolicchio in area sulla conclusione a botta sicura di Trezza. Il cinque neroverde chiama time-out un attimo prima del quinto fallo granata. A pochi secondi dalla ripresa delle ostilità Brunelli manda la sfida sul parziale di 3-0: incontenibile il numero 11 locale che nell’occasione beffa la retroguardia granata con una conclusione che Fuschino non può far altro che accompagnare con lo sguardo dentro la porta.

L’Alma prova a farsi vedere dalle parti di Gallon prima con Altomare poi con Galinanes ma le sortite degli ospiti non creano particolari grattacapi al cinque di Darci Foletto. Il sesto fallo dell’Alma permette allo Sporting di allungare: al tiro dai 10 metri va Brunelli che inchioda Fuschino per il poker salese. A pochi giri di lancette dalla sirena anche Carducci entra nel tabellino dei marcatori: l’uscita fuori tempo del portiere granata permette al cinque neroverde di concludere a rete e andare a riposo con un perentorio 5 a 0.

Nella ripresa l’Alma prova a reagire ma la manovra della squadra di casa è avvolgente, segnale della qualità della rosa salese. Tra le conclusioni della squadra granata verso la porta di Gallon va segnalato il diagonale di Romanato, che meriterebbe miglior sorte ma trova attento il portiere neroverde. A 7′ dalla conclusione il lungolinea di Petolicchio trova pronto Yamada che, da posizione defilata, infila Gallon con un preciso diagonale. Negli ultimi minuti il cinque ospite prova a chiudere le sortite neroverdi ma l’immarcabile Morgade allunga il parziale con una bordata nell’angolino alto, allungando così il parziale sul 6 a 1 in favore dello Sporting. Il derby va in archivio con la rete finale di Carducci, che sigla la sua doppietta personale e chiude la pratica. L’Alma deve ripartire dall’ottimo secondo tempo del Pala Cappuccini: il cinque di Magalhaes avrà tutto il tempo di rifarsi già sabato prossimo contro il Senise.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.