il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Interrogazione del Senatore Prof. Avv. Francesco Castiello al Ministro delle infrastrutture e Trasporti per la transizione delle strade provinciali all’ANAS.

Dr. Pietro Cusati (Giurista – Giornalista)

Il sen. prof. Francesco Castiello (a sinistra) con Pietro Cusati (giornalista - segretario dell'Associazione Giornalisti Amici del Vallo di Diano)

Sassano (SA),9 dicembre 2020 Il sistema viario provinciale  del Vallo di Diano  (SA)  presenta gravi carenze manutentive rendendo la circolazione automobilistica  scomoda ed insicura, spesso si sono verificati incidenti stradali con numerose vittime. La Provincia di Salerno è una delle più estese d’Italia , ha in gestione una rete stradale straordinariamente ampia cui corrispondono strumenti organizzativi e mezzi finanziari assolutamente incongrui ed inadeguati, dal che  si originano gravi e persistenti  carenze manutentive, presenti in particolare nelle strade Provinciali che collegano rispettivamente SILLA (fraz. Sassano)  a SASSANO e a MONTE S.GIACOMO,  che costituiscono le porte orientali del Parco del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni . Queste strade sono periodicamente interessate da esondazioni anche indipendentemente da eventi climatici di particolare gravità e meritano di un adeguato “recupero manutentivo”. Il Senatore Prof. Avv. Francesco Castiello, su sollecitazione del  Presidente della Pro Loco di Sassano, Dott. Srefano Antonello Aumenta, ha presentato  in data 7 dicembre 2020 Al Ministro delle infrastrutture e Trasporti, una interrogazione parlamentare per la transizione delle strade stesse all’ANAS che, utilizzando la sua organizzazione e il proprio Know How, sarà certamente in grado di assicurare una efficiente manutenzione ordinaria e straordinaria necessaria ad una viabilità comoda e sicura e, in definitiva, adeguata agli obbiettivi di rilancio turistico ed occupazionale del territorio Valdianese.Inoltre il Senatore Castiello chiede al Ministro quali iniziative intenda assumere per consentire l’affidamento all’ANAS della gestione delle suddette strade provinciali.

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.