il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

IL VALLO DI DIANO PIANGE LA SCOMPARSA DI UNA PERSONA PERBENE: IL DOTT. PIERO NICODEMO,SEGRETARIO COMUNALE,UN GALANTUOMO AL SERVIZIO DELLE ISTITUZIONI.

 

 

Dr. Pietro Cusati

Dr. Piero Nicodemo

Monte san Giacomo ,20 dicembre 2020. Il Vallo di Diano ha perso ieri una persona perbene, un galantuomo, un pezzo di storia giuridico –amministrativa,  che ha servito le istituzioni, il Dott. Piero Nicodemo di Monte San Giacomo. Benvoluto e amato, un punto di riferimento nei Comuni dove è stato Segretario Comunale Buonabitacolo, Sassano, Monte San Giacomo ed altri Comuni. Un uomo che resterà per sempre nei nostri ricordi, si legge in un manifesto della civica Amministrazione, per la sua profonda cultura  e straordinaria sensibilità umana.

 

La Vice–Sindaco del Comune di Monte San Giacomo Angela D’Alto, lo ricorda in un post,come amico e come Segretario Comunale : ’’Sei andato via anche tu, in questo anno orribile. In punta di piedi, com’era nel tuo stile. Così come sei vissuto. Con sobrietà e dignità, anche nei momenti più duri della tua malattia. Ti devo tanto, caro Piero. Sei stata una delle prime persone che ho incontrato lungo il mio percorso. Sei stato il mio, il nostro segretario comunale negli anni più belli, quando credevo con tutta me stessa nella bellezza della politica, nella forza delle idee, nel coraggio degli uomini. In consiglio mi sedevo accanto a te e mi sentivo protetta. Volevo imparare, e ti sommergevo di domande. Ti ascoltavo con attenzione sempre, perché nelle tue risposte non c’era solo la spiegazione giuridica, l’aspetto amministrativo. C’era tanto di più. C’era cultura, quella vera, che non è solo conoscenza della materia, ma qualcosa di più profondo. Poi l’amicizia , l’affetto sincero, quasi paterno, che mi hai riservato, mentre gli anni passavano e le nostre vite cambiavano. Ma non ho mai smesso di volerti bene. I ricordi che mi legano a te sono tanti. Belli e meno belli. L’ultimo, quando commosso hai accompagnato tua figlia nel giorno del suo matrimonio e dopo anni sei tornato nel municipio. E le parole stavolta mancano pure a me. Ciao Piero, amico e maestro. E grazie di tutto. Angioletta’’.

 

Il Sindaco del Comune di Monte San Giacomo Arch. Raffaele Accetta,ricorda la perdita di uno del migliori uomini della Comunità: ‘’Mi associo anche io al commosso ricordo che ha scritto Angela di Piero Nicodemo, per noi in modo confidenziale “Gianpiero”. E’ un giorno veramente triste per la nostra comunita’ che perde uno dei suoi migliori uomini, un galantuomo, un grande professionista. Da Sindaco ho avuto l’onore di poter esercitare la mia carica potendo contare sempre sulla sua disponibilita’, offerta con competenza e professionalita’. Era una di quelle persone brave e sagge oltre ad essere il Segretario esemplare, un modello da imitare, che tutti ci invidiavano ……. Io ne conserverò per sempre il suo ricordo per averlo avuto a fianco soprattutto per aver potuto godere della sua amicizia. Ci assicurava tanta sicurezza e serenità nell’attività amministrativa e gioiva con noi per i buoni risultati ma soffriva anche per le amarezze che un amministratore sovente e’ costretto a subire. Alcuni dei momenti gioiosi che abbiamo vissuto insieme sono stati: l’intitolazione della strada al padre, il Presidente Alfredo Nicodemo, lui era emozionato ma soddisfatto e l’ultimo, ancora più importante, il matrimonio civile della figlia Mariagiovanna, che ho avuto l’onore di celebrare alla sua gradita presenza sul comune. I ricordi sono tanti ma in un giorno cosi triste è il silenzio e la preghiera che prevalgono. So che le parole non servono in questo tragico momento, mi associo al dolore dei familiari per la improvvisa perdita ed esprimo loro le mie sentite condoglianze. Cari Rosa, Mariagiovanna e Alfredo spero che troverete la forza interiore per attraversare e superare questo momento cosi triste, perchè niente e nessuno potrà sostituire Piero che vivrà per sempre nei vostri e nostri cuori. Con le lacrime agli occhi vi abbraccio virtualmente, non potendovi essere vicino, in questo difficile momento di restrizione sociale. Sentite condoglianze anche da parte di mia moglie’’.

 

Antonio Wancolle, Segretario  della Società Operaio Torquato Tasso di Sala Consilina: ’’Sono profondamente rattristato per questa notizia .Piero e la famiglia Nicodemo hanno rappresentato per me e la mia famiglia un riferimento storico e importante di San Giacomo e della sua comunità.Riposa in pace. Condoglianze e u abbraccio fraterno alla Famiglia.’’Il Dott. Giuseppe Viola,nefrologo e Presidente della Pro Loco di Casalbuono:’’Sono profondamente addolorato. Se ne è andato un grande uomo,una persona perbene. Ha vissuto la sua lunga malattia con grande coraggio e grandissima dignità .Il nostro rapporto non è stato soltanto un rapporto sanitario, ma è stato un rapporto fraterno,di grande amicizia e di stima immensa. Porgo a nome personale e della mia famiglia le più sentite condoglianze a Rosetta ed ai figli Alfredo e Mariagiovanna.Ciao Piero che la terra ti sia lieve. Il tuo caro Peppino,come tu mi chiamavi….R.I.P.”.

 

Sono tantissimi i ricordi dei cittadini, amministratori del Vallo di Diano e colleghi che ricordano lo scomparso. Il Segretario Comunale Vincenzo Marotta di Padula:  ‘’era per me molto di più che un collega, un amico, un amico che mi è stato vicino nei momenti difficili non solo con i suoi sempre illuminati consigli ma con affetto sincero’’.

 

Il cordoglio del Presidente della pro loco di Sassano Dott. Stefano Antonello Aumenta: ‘’La tristezza di una dipartita. Per un Signore d’altri tempi, preparato e valido professionista, garbato e riservato, al dolore si aggiunge la malinconia di un periodo particolare. Alla Famiglia giungano il nostro sentimento di compatimento e la nostra umana preghiera, affinché il Dott. Piero Nicodemo, possa riposare in pace’’.

Il direttore di questo giornale e la redazione tutta si uniscono al cordoglio che ha colpito la comunità sangiacomese e tutta l’area del Vallo di Diano.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.