il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

La schermitrice Valentina Vezzali,47 anni,campionessa olimpica e mondiale, autorevole e competente nuova sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, con delega allo Sport. Il premier Mario Draghi ha scelto lei per rilanciare un settore fortemente penalizzato in questo ultimo anno di pandemia.

 

Dr. Pietro Cusati (giurista-giornalista)

Roma ,12 marzo 2021. La schermitrice  Maria Valentina Vezzali,campionessa olimpica e mondiale ,  profonda conoscitrice del mondo sportivo,16 ori mondiali, 13 europei, 3 Olimpiadi,già deputata dal 2013 al 2018,è stata nominata dal governo Draghi  sottosegretaria  di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri,con delega allo sport. Come parlamentare ha fatto parte della Commissione cultura, scienza e istruzione. Dipendente dello Stato, arruolata nel Corpo della Polizia di Stato dove cura il settore giovanile della scherma delle Fiamme oro.Nata a Jesi,in provincia di Ancona,nel giorno di San Valentino. Sposata  con il calciatore Domenico Giuliano, la coppia ha avuto un figlio, Pietro. Dal 1996  Valentina Vezzali è la numero uno del ranking mondiale. E’ l’atleta italiana che alle Olimpiadi ha vinto più medaglie d’oro di tutti i tempi. Ha pubblicato un’autobiografia dal titolo “A volto scoperto”, (Sperling & Kupfer, collana “I fuoriclasse”), scritta con Caterina Luchetti, dove racconta la propria vita e le proprie imprese sportive. Valentina  inizia a praticare la scherma a soli sei anni nel 1980, presso il Club Scherma Jesi. E’ a quindici anni che inizia a mietere i primi successi nel Campionato Mondiale Cadette, vincendo tre titoli iridati consecutivi. La sua specialità è quella del fioretto. Nella categoria under 20 si aggiudica una medaglia di bronzo nel 1990, una d’argento nel 1992 e due d’oro negli anni successivi (1993 e 1994) ai Mondiali. Arrivano anche due medaglie d’oro nel 1992 e 1993 ai campionati Europei; in questi anni inoltre conquista la coppa del Mondo per ben tre volte, dal 1992 al 1994.Il debutto olimpico arriva  nel 1996 ai Giochi olimpici di Atlanta con  una medaglia d’argento nella prova individuale di fioretto e  al termine della finale contro la Romania  porta al collo la medaglia d’oro olimpica. Nel 1999 entra  a far parte del Gruppo Sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato. L’anno seguente partecipa ai Mondiali che si svolgono in Italia, a Torino: con il legamento di un ginocchio rotto arriva in finale .Ai numerosi successi mondiali e olimpici di Valentina vanno aggiunte le vittorie della Coppa del Mondo, ben 9 nell’arco di 11 anni. Le gare vinte sono in totale 61, record assoluto per la scherma, ma anche per un atleta italiano in qualsiasi altra disciplina sportiva. Tra il 1999 e il 2000 si è aggiudicata consecutivamente 56 vittorie. Alle olimpiadi di Pechino 2008 vince un altro incredibile oro individuale, porta a casa anche un bronzo nella gara a squadre.”Complimenti al Presidente Draghi e al Governo. La nomina di Valentina Vezzali per il ruolo di Sottosegretario con delega allo Sport va esattamente nella direzione che il Coni aveva auspicato”. Così il Presidente del Coni, Giovanni Malagò. “Avevamo chiesto una persona competente, che conoscesse i nostri problemi che sono tanti e purtroppo urgenti. Valentina Vezzali, l’atleta donna più vincente nella ultracentenaria storia dello sport italiano, rappresenta una scelta che il Coni applaude. Brava Valentina, tu sei la nostra storia e il Coni sarà sempre la tua casa!”

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.