il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

3 maggio 2021: Giornata mondiale sul grande valore della libertà di stampa, diritto essenziale dell’uomo che ogni Stato di diritto deve garantire ai suoi cittadini.

PIETRO CUSATI, Consigliere–Segretario Associazione giornalisti amici del Vallo di Diano.

Dr. Pietro Cusati

“Quando la verità non è libera, la verità non è vera”. La Giornata mondiale della libertà di stampa ha lo scopo di richiamare i principi fondamentali della libertà di stampa, di  valutare lo stato della libertà di stampa nel mondo, di difendere i mass-media dagli attacchi alla loro indipendenza e di rendere omaggio ai giornalisti che hanno perso la vita nel compimento del loro dovere. Il  3 maggio giornata mondiale della libertà di stampa è una giornata di riflessione  sull’importanza dei principi costituzionali in difesa della libertà di parola, del diritto all’informazione, del pluralismo e dell’indipendenza dei media e allargare,quindi, il concetto di libertà di stampa, estendendolo da chi produce informazione anche a chi ne fruisce, i lettori,i radioascoltatori e i telespettatori. Diritti sanciti dalla Costituzione Italiana e pilastri delle principali democrazie di tutto il mondo. La giornata sul grande valore della libertà di stampa che si celebra il 3 maggio in tutto il mondo, è stata istituita nel 1993 dall’ Assemblea Generale delle Nazioni Unite per ricordare ai governi di sostenere e far rispettare la libertà di parola  e tutelare  i principi in difesa della stampa libera e il pluralismo d’informazione,una necessità per ogni società democratica. Il valore della libertà non è un diritto acquisito e immutabile va difeso ogni giorno. “Ogni individuo ha diritto alla libertà di opinione e di espressione incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni ed idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo di frontiere.” (Art. 19, Dichiarazione Universale Diritti Umani, 1948).Onore al merito, i costituenti individuarono proprio nella libertà di stampa uno dei cardini del nuovo stato democratico,l’articolo 21 della nostra costituzione :“Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure”.Il 3 maggio,una giornata così significativa per l’alto valore civile,  è doveroso dedicare un pensiero a tutti i giornalisti, italiani e stranieri, che ogni giorno sacrificano la loro vita per il diritto d’informazione e commemorare tutti i giornalisti che hanno perso la vita solo perché hanno scelto di essere portatori di libertà e di verità,come Giancarlo Siani,Ilaria Alpi e tanti altri giornalisti che  hanno scelto di raccontare la verità.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.