il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

FREGULA VONGOLE E BOTTARGA

da Maria Giovanna Santucci

 

 

 

 

 

 

Pasta di semola a forma di palline irregolari del diametro di pochi millimetri e dal colore dorato: questa è  la fregula !

La fregula e un’antica pasta della Sardegna,  già prodotta ed esportata già nel X secolo.

La semola dopo essere impastata con l’acqua salata, viene sfregata , poi lasciata ad asciugare ,infine , tostata al forno per circa 15 minuti.

Si condisce con preparazioni sia di pesce sia di carne, ottimo abbinamento anche con legumi e funghi.

La bottarga sono delle uova del muggine(cefalo o tonno), salate ed essiccate, che si grattugiano o si tagliano in scaglie per condire bruschette, pasta ed insalate.

La bottarga ha un sapore intenso e molto sapido ; un abbinamento ideale per esaltarne il gusto è con il burro ed il limone.

Pronti a gustare la fregula vongole e bottarga…

Ingredienti:

300 gr di fregola

1 kg di vongole

50 g di bottarga

succo di limone

1 spicchio di aglio

prezzemolo

vino bianco

scorza di limone grattugiata

olio evo

sale

pepe

Procedimento:

Dopo aver lavato ben bene le vongole, in una padella antiaderente versate un filo d’olio, uno spicchio d’aglio ed appena giunge a temperatura aggiungete le vongole e sfumate con il vino bianco, coprire con il coperchio e lasciate aprire le vongole.

Scolate le vongole e conservate il liquido di cottura.

In una casseruola, con abbondante acqua salata, cuocete la fregula

In una padella ampia versate l’acqua di cottura delle vongole, la bottarga (grattugiata) e la fregula , aggiustate di sale , pepate aggiungete le vongole e saltate in padella il tutto.

Una spolverata di prezzemolo tritato e di  scorza di limone grattugiata ed il piatto è servito!!

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.