il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Studenti e ricercatori per una settimana nel borgo di Tortorella per la Scuola estiva sul metodo e la ricerca

 

Marianna Vallone (giornalista)

 

Torna protagonista l’alta formazione nel borgo di Tortorella. Dal 30 agosto al 3 settembre riparte l’appuntamento annuale rivolto a studenti universitari, dottorandi, ricercatori e professionisti che desiderano approfondire la teoria e le tecniche dei diversi metodi standard della ricerca sociale in un contesto paesaggistico unico che, come nella Grecia antica, promuove un rapporto tra docente e discente a stretto contatto con la natura. Un borgo ideale per i partecipanti per approfondire il loro ambito di studio, regalando scorci incantevoli e momenti di riflessione collettiva.

 

Al via, dunque, la XVII edizione della “Scuola estiva sul Metodo e la Ricerca”, organizzata dal Dipartimento di Scienze Politiche e della Comunicazione dell’Università di Salerno e l’associazione Paideia da un’idea di Alberto Marradi, professore ordinario di Metodologia delle scienze sociali all’Università di Firenze. 

Si parte lunedì 30 agosto alle ore 18 con il saluto di benvenuto e la visita guidata nel centro storico di Tortorella, con il professore Gianluca Berardi. Martedì gli AcCorDian si esibiranno in concerto alle 21.30 in piazza Scipione Rovito.

 

Mercoledì alle 16 si terrà l’escursione naturalistica in località Pedali, mentre giovedì 2 settembre, a partire dalle 21:30, sarà l’occasione di vivere una serata di comunità in piazza con l’accompagnamento musicale di Armando. Le lezioni, invece, si svolgono presso il Palazzo marchesale, sede ufficiale della scuola estiva. 

Da molti anni, il Comune di Tortorella, guidato dal sindaco Nicola Tancredi, ospita la scuola estiva che ha vantato la partecipazione di docenti con alto riconoscimento nella comunità scientifica come Bezzi, Bichi, Chiesi, Corbetta, Di Franco, Gasperoni, Giampaglia, Losito, Marra, Mattioli, Montesperelli, Palumbo, Pitrone, Marradi stesso e molti altri. 

Negli anni, inoltre, si è sviluppata una forte collaborazione con la Scuola e il Dipartimento di Scienze Politiche e della Comunicazione dell’Università degli Studi di Salerno, tanto da portare alla sottoscrizione di un Accordo di Collaborazione tra il Comune di Tortorella e il Responsabile Scientifico del Dipartimento Felice Addeo.

 

Sono 90 in tutto gli iscritti alla Scuola Estiva, di cui una trentina in presenza. Il resto sarà in smart-working per via del Covid. Una scelta che è resa necessaria sia per non affollare gli spazi della scuola che del borgo. Tutti gli eventi e le lezioni saranno svolte nel pieno rispetto delle norme Anti-Covid-19. Il Comune ha inoltre chiesto il green pass agli studenti che si sono iscritti alla scuola estiva.

 

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.