il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Unica voce libera. Un programma innovativo per cambiare Salerno

da Uff. Stampa

 

 

 

 

 

 

 

Ringrazio tutti i cittadini che ci sono stati vicini in questa fase di mera organizzazione burocratica per la presentazione della lista.

Ringrazio i candidati che da uomini liberi e per il bene di Salerno sono scesi in campo per attuare il nostro programma partecipato e innovativo per far risorgere la Città.

Ringrazio i cittadini che sono rimasti fuori dalla lista ma che condividono la nostra visione.

Abbiamo operato una fusione tra i candidati del gruppo Ali per Salerno e Figli delle Chiancarelle, utilizzando il logo più conosciuto di contrasto al sistema deluchiano. per evitare confusioni e per dare un messaggio chiaro.

Hanno cercato in tutti i modi di assorbirci nelle varie compagini.

La mia unica visione, su richiesta di tanti cittadini, era quella di creare una grande coalizione con un candidato sindaco di garanzia per la Città.

Io ero disposto a fare un passo indietro. Gli altri no.

Non è stato possibile per le interferenze di partiti, di posizioni ideologiche e interessi di parte. Non sarà mai possibile a Salerno, anche per la responsabilità delle opposizioni che sono state sempre supine all’uomo dalle spalle larghe, se non, come accaduto, disposte a vendersi il giorno dopo l’elezione.

Vari candidati sindaco, piuttosto che interessarsi ai problemi di Salerno, stanno tentando di costruirsi un percorso politico per le prossime elezioni politiche.

Candidati costruiti a tavolino, dalle varie compagini politiche, che non mi risulta abbiamo mai compiuto una sola azione civica per il bene di Salerno.

Noi andiamo avanti nel nostro percorso per l’esclusivo interesse di tantissimi cittadini che da anni soffrono la cappa deluchiana che ha ridotto allo stremo la Città, sia da un punto di vista sociale, economico e finanziario.

Vogliamo ridare dignità alla Nostra Città.

Siamo agli ultimi posti della classifica nazionale per qualità della vita, per servizi pubblici, per situazione ambientale, per economia reale.

Siamo ai primi posti per tassazione più alta dei comuni italiani, per dissesto finanziario.

Attendiamo, ancora, che il sindaco spieghi ai cittadini per quale motivo non ha approvato il conto consuntivo disastroso.

Siamo in attesa di conoscere il parere dei revisori dei conti sul bilancio.

L’unico programma che impedirà di tassare ulteriormente i cittadini e di rendere servizi pubblici efficienti e moderni è il nostro.

Insieme a Voi possiamo realizzarlo.

 

Salerno, 6 settembre 2021

 

avv. Oreste Agosto

candidato Sindaco lista “Figli delle Chi

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.