il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

(R)ESTATE AL GALLOTTA Stasera in scena le classi quinte con “Una diva live” e Una start up a scuola”

 

Prof.ssa Ornella Trotta (giornalista)

La dirigente dell'Ist. Gallotta di Eboli prof.ssa Anna Gina Mupo

EBOLI – La scuola riapre e il liceo scientifico “A. Gallotta” di Eboli abbraccia i suoi studenti questa stasera, alle ore 19,00, nel suo giardino. Circa cento studenti, le classi V B, VC, VE e VF, metteranno in scena “Una diva live” e “Una start up a scuola”. Interverranno la dirigente scolastica Anna Gina Mupo, la psicoterapeuta Alessia Adesso, il regista Vito Cesaro, l’imprenditore Roberto Esposito. Coordinerà i lavori la professoressa Annamaria Petolocchio.

Ne abbiamo parlato con la dirigente Anna Gina Mupo: “L’evento di stasera segna una ripartenza, una riapertura reale della scuola, non solo intesa come didattica in presenza, ma anche come possibilità di socializzare all’intera comunità scolastica un’esperienza che ha fortemente entusiasmato i nostri studenti”.

(R)estate al Gallotta, perché questo nome?

“Dopo mesi di distanziamento, di didattica a distanza, di incontri virtuali, gli unici possibili, abbiamo pensato che l’estate, da cui il titolo dell’iniziativa, potesse rappresentare il momento della svolta. Proprio in estate abbiamo ripreso dal cassetto iniziative congelate. L’adesione al Piano Scuola Estate ci ha dato un ulteriore stimolo. Abbiamo pensato di chiamare in causa le classi quinte perché il rischio sarebbe stato di portarli alla licenza privandoli ingiustamente dei riti che segnano le tappe di un liceale”. La relazione prima di tutto. “Abbiamo privilegiato lo stare insieme, la costruzione di un’identità che passa attraverso l’altro. La scuola,  prima che territorio della costruzione della conoscenza ritengo sia il territorio della costruzione del sé che passa attraverso la relazione con l’altro”. Le classi V B, VC, VE e VF, ciascuna in ragione dell’indirizzo di studio, hanno sperimentato percorsi formativi a forte valenza orientativa e relazionale.

Scuola aperta anche in estate. “Un ringraziamento sentito rivolgo ai docenti che hanno trascorso gran parte dell’estate con i loro studenti: Antonio Sansone, Annamaria Petolocchio, Maria Falivene, Gerardina Volpe, Antonio Bottiglieri, Rosa Di Feo. Ringrazio l’intera struttura amministrativa e i collaboratori scolastici che hanno contribuito al successo dell’iniziativa”.

Circa due settimane di scuola in estate, tra giugno, agosto e settembre, per otto ore consecutive al giorno. Tanto lavoro per circa cento studenti che stasera si esibiranno declinando il disagio legato alla parità di genere, all’ identità di genere e al bullismo

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.