il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

LA BANCA MONTE PRUNO SI ATTIVA SUL PNRR GRAZIE A CASSA CENTRALE A DISPOSIZIONE UN PLAFOND DI 1 MILIARDO DI EURO PER IL GRUPPO CASSA CENTRALE

 

da uff. stampa Banca Monte Pruno

Un’importante notizia giunge dal Consiglio di Amministrazione di Cassa Centrale Banca, Capogruppo del Gruppo Bancario a cui appartiene la Banca Monte Pruno.

È stato, infatti, deliberato lo stanziamento di un rilevante plafond finalizzato a dare sostegno alle imprese che accederanno agli interventi del PNRR.

II plafond di ben 1 miliardo di euro sarà utilizzabile nell’arco di 5 anni (2021-2026) per l’attività creditizia a sostegno delle iniziative delle imprese nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, come noto, è lo strumento realizzato dal Governo italiano per dare concreta attuazione al Programma Europeo Next Generation EU che, oltretutto, vede proprio l’Italia come primo beneficiario delle risorse stanziate tra tutti gli stati membri, per un ammontare complessivo pari a 235 miliardi di Euro.

Grazie a questo intervento di Cassa Centrale Banca, le Banche del Gruppo, tra cui proprio la Banca Monte Pruno, saranno chiamate ad essere il riferimento per le imprese, stimolando la domanda di investimento, favorendo l’accesso ai fondi anche tramite attività di advisory, sostenendo finanziariamente le filiere produttive, favorendo l’adozione di politiche che puntano, altresì, alla transizione green.

L’annuncio è stato accolto con grande favore dalla Banca Monte Pruno, in quanto, si tratta di un progetto che guarda avanti e punta immediatamente ad essere competitivi sul mercato e presenti su una tematica di forte impatto economico, ma anche sociale. Proprio per questo Cassa Centrale ha sottolineato come l’iniziativa si inserisce nelle attività che il Gruppo svolge per promuovere uno sviluppo equilibrato e sostenibile dei luoghi in cui è presente tramite le BCC e favorire il coinvolgimento la partecipazione attiva e la rappresentatività delle varie aree geografiche.

Il miliardo di euro stanziato, per l’appunto, determinerà effetti benefici sui territori delle BCC del Gruppo che, con le risorse a disposizione, potranno sostenere imprese e amministrazioni locali, proseguendo nel loro compito di connettori di energia e creatori di sviluppo.

“Siamo entusiasti – ha sottolineato il Direttore Generale della Banca Monte Pruno Michele Albanese – dell’annuncio del CdA della nostra Capogruppo. Le parole dell’AD Mario Sartori sono di grande visione, perché anticipano i tempi e puntano a far sì che il Gruppo e le nostre Banche siano, ancora una volta, protagonisti in piena coerenza con i principi e i valori che da sempre contraddistinguono la cooperazione mutualistica di credito. La sfida del PNRR impone grande impegno e attività di grande professionalità verso le imprese e gli Enti Pubblici, altro importante ambito a cui sono rivolte queste misure, con interventi di ampio interesse per tutte le comunità. Daremo il nostro contributo e siamo già al lavoro per promuovere degli incontri, presso la nostra sede, sia con imprese sia con i responsabili degli Enti Pubblici interessati, grazie al supporto della Capogruppo per far sì che il nostro territorio possa beneficiare della competenza e della volontà di Cassa Centrale di cavalcare questo filone, che ritengo sia la più importante sfida per tutti noi che amiamo la nostra terra”.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.