il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Una gaffe per l’anniversario dei cento anni del Milite Ignoto, il governo ha diffuso un manifesto commemorativo che raffigura soldati americani e una cartina della Colombia. Ma come è possibile tale e tanta sciatteria?

 

dr. Pietro Cusati (giornalista)

Roma ,23 ottobre 2021 .Una card per ricordare l’anniversario dei cento anni del Milite ignoto è stata diffusa, zeppa di errori, sui profili social del governo. La cartolina commemorativa  mostra  un gruppo di soldati americani e una mappa che non era quella italiana ma Colombiana. La locandina doveva ricordare il centenario della traslazione del feretro del soldato Ignoto, mai identificato, morto durante la Prima Guerra Mondiale al Monumento del Vittoriano a Roma. L’immagine è stata poi cancellata dai profili ufficiali del governo. Chi è il responsabile di questo scempio ? La Presidenza del Consiglio con  un messaggio ha chiesto le scuse per l’errore: “Per un refuso durante l’attività di selezione è stata diffusa una immagine inesatta. Abbiamo provveduto a rimuoverla e sostituirla. Pur trattandosi di episodio verificatosi nel contesto di carichi di lavoro particolarmente intensi, saranno adottati provvedimenti. La Struttura di missione esprime sentito rincrescimento, scusandosi per l’errore compiuto”.Infatti si vedono, dei soldati Usa della Seconda guerra mondiale e una porzione di cartina geografica che non è l’Italia, piena di errori storici e geografici. Non solo i soldati non sono italiani ma la cartina disegnata alle loro spalle non è quella italiana ma colombiana. E’ grave la superficialità con la quale è stato trattato la commemorazione del centenario del Milite Ignoto, con la pubblicazione di una cartolina recante immagini che richiamano il Sudamerica e l’esercito americano della seconda guerra mondiale. Nell’immagine per ricordare l’anniversario dei cento anni del Milite ignoto, la cui salma fu inumata all’Altare della Patria nel 1921, sono stati inseriti alcuni soldati non italiani, presumibilmente americani, peraltro della Seconda guerra mondiale. Lo sfondo è quello di una carta geografica straniera, forse colombiana. Una rappresentazione che non c’entra niente con il Milite Ignoto e che in breve tempo ha suscitato un’ondata di polemiche, prima sui social, da parte di numerosi cittadini, e poi anche in Parlamento, con prese di posizione indignate e annunci di interrogazioni parlamentari. Una sciatteria del genere squalifica chi l’ha fatta, una grafica istituzionale per il centenario del Milite Ignoto che  non c’entra niente con la nostra storia nazionale. Soldati USA della Seconda guerra mondiale e una porzione di cartina geografica che non è l’Italia. Ma come è possibile tale sciatteria? Chi ha autorizzato questo scempio? Chi sono i  responsabili di questa indecenza?

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.